Dio adeguato e morte casuale

La rubrica settimanale (con brevi testi e fotomontaggi) di Chief Joseph: 108esimo appuntamento

 

Il programma del festival teatrale di Massa Martana di quest’anno prevedeva la messa in scena del «Primo Miracolo di Gesù», una giullarata tratta dal «Mistero buffo» di Dario Fo. L’amministrazione comunale di centro-sinistra si è opposta alla realizzazione dello spettacolo in quanto non lo riteneva adeguato (per i temi attinenti la religione cattolica) alla popolazione locale. Il fatto è stato segnalato dal regista Eugenio Allegri e dall’attore Matthias Martelli.

Nel fotomontaggio, Francesco Federici, sindaco (PD) di Massa Martana.

 

«Mario nemmeno se n’è accorto che quel ragazzo era morto. Stanno sempre bevuti, fumati quando rientrano. Ma stava bene, pulito, preciso quella notte. I testimoni lo diranno. Lui quella sera urlava agli altri di smetterla. Quando fai la scazzottata poi finisce lì, Mario non è un sanguinario che insiste, solo si fa rispettare, sa il fatto suo». Dichiarazione all’AdnKronos di Stefano Pincarelli, padre di Mario, uno dei quattro accusati del massacro di Willy Monteiro Duarte.

 

L’AUTORE 

Chief Joseph – o se preferite Capo Giuseppe – è stato una guida (militare e spirituale) dei Nasi Forati, un popolo nativo americano. Si chiamava in realtà Hinmaton Yalaktit, che in lingua niimiipuutímt significa Tuono che rotola dalla montagna. Da tempo riceviamo molti contributi alla “bottega” firmati Chief Joseph. Sono fotomontaggi per dialoghi immaginari (spesso volutamente anacronistici) a commentare una notizia o un breve testo. Ci piacciono per l’estrema sintesi e la contrapposizione fra mondi diversi. Così la “bottega” ha chiesto a Chief Joseph di prendersi uno spazio fisso (come hanno da tempo le vignette di Energu) e lui ha accettato: faremo il mercoledì mattina. [db]

 

La Bottega del Barbieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *