Fratelli siam(co)esi-24

Dopo la pausa agostana riecco anche Energu che, a mio avviso, è sempre più bravo nel segno (ora lieve e ora marcato) e nel senno (sempre volutamente assente). Ma dall’Ilva all’accanimento terapeutico (“Dio lo vuole”?) e dai massacri siriani alla cosiddetta spending review c’è forse in giro assennatezza? E dunque rispondiamo alle cazzate che vorrebbero essere serie sbeffeggiandoli – loro: cioè lorsignori, penne e mouse asserviti & lecchini associati – senza ritegno. La quinta vignetta è sulla storia di Affile: siamo davanti a una schifezza (oltretutto finanziata dai soldi di tutti noi) che non può essere solo sbeffeggiata: bisognerà muoversi, dare un appuntamento di massa per andare lì a smantellare, pezzo su pezzo (di merda), il museo al boia. Ci pensate se in Germania facessero un museo a Goering? Beh, Rodolfo Graziani era un criminale come e forse peggio di Goering. Ne riparleremo.

Se avete voglia di dialogare con Energu lo trovate, come sempre, su massimo.ruggeri.k1pj@alice.it … ma poi non ve la prendete con me se qualunque cosa gli dite poi lui …. la disegna. (db)

 

 

 

 

 

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.