Fratelli siam(co)esi-36

Ritorna Energu con ben 7 vigne(-tte). Se credete per esempio di sapere tutto sui lacrimogeni e sulla Polverini; se pensate che il trittico Spinelli-Berlusconi-ricatti sia così comico di suo che nulla si può aggiungere; se i nomi Scattone e Zingaretti vi sembrano fuori luogo…. avete fatto i conti senza Energu. Il quale vi spiega anche come mai il municipio di Roma alemannizzato sia da ribattezzare comune-ve. E poi vi ricorda – con quel misto di immagini e paradossi che la sua arte richiede – una ragazza uccisa sul ponte Garibaldi nel 1977 ma anche uno Stato senza nome (Territori), senza pace e in attesa da 64 anni che le Nazioni Unite mantengano una promessa.
Aspettando sabato prossimo ove mai vi assalga il desio (questa me l’ero preparata sin dai tempi del liceo) di sapere perché una settimana Energu fa 7 vignette e un’altra 4; ove abbiate suggerimenti per lui; ove vogliate sfidarlo a tressette… il “vignaiolo” è lì, su
massimo.ruggeri.k1pj@alice.it per 364 giorni l’anno – o più se bisestili. (db)

 

 

 

 

 

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.