L’anima innamorata

di Alda Merini (*)

poesia scelta da Remo Agnoletto per il 21 marzo  

Nello spasimo figlio mio ti ho generato,

nello spasimo rallento il mio amore,

in questo momento di pura incertezza

tu muori al mio fianco.

Come una spina che genera il mondo in te

concordano le idee di bellezza,

il fulgore ti è sopra il volto.

Però nudo è l’amore del Padre,

nuda è la mano di Dio.

Ti ho buttato come una palla nel mondo

affinché rotolassi contro i muri dell’odio.

E tu hai fatto morire tutte le oscure ragioni

che negano l’avvento di Cristo nel mondo.

Malgrado tu pianga da te verrà tanta letizia,

il tuo pianto invaderà la terra,

tutti i suoi figli ne gioiranno.

 

(*) Il 21 marzo è la «Giornata mondiale della poesia» istituita dall’Unesco. L’idea era di farvi trovare oggi un blog molto particolare, cioè 24 poesie, una ogni ora. Dalla mia piccola lista amicale «my favorite things» (per l’occasione un po’ allargata) sono arrivate 28 poesie. Di ogni genere: alcune assai famose, altre inedite o scritte per quest’occasione. Così abbiamo deciso di allargare un pochino il giorno canonico. Si è perciò partiti alle 20 di ieri per terminare alle 23 di oggi. Buona lettura (db)

 

 

 

 

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.