L’ULTIMA FORMICA

(Roba del Pabuda…)

in terra contesa,                                                

formica lunga distesa:

ha un pazzesco fiatone

l’esausta formica:

per l’incursione,

pel peso del bottino

e per la morte vista in faccia.

a vederla si direbbe

che questa per lei sarà

 l’ultima caccia.

ha uno sbrego da ricucire

lungo così sulla guancia.

ma c’è di peggio:

le budella le scappano

da un brutto taglio

 che le traversa

quasi tutta la pancia.

la formica rimane  per terra

e triste maledice qualcosa:

è sicura: non vedrà

la prossima razzia,

la prossima guerra.

adesso, l’ultima formica

già riposa

..

(nell’immagine: Mappa di John, un collage “senza data” del solito Pabuda, tratto da www.pabuda.net)

 

Pabuda
Pabuda è Paolo Buffoni Damiani quando scrive versi compulsivi o storie brevi, quando ritaglia colori e compone collage o quando legge le sue cose accompagnato dalla musica de Les Enfants du Voudou. Si è solo inventato un acronimo tanto per distinguersi dal suo sosia. Quello che “fa cose turpi”… per campare. Tutta la roba scritta o disegnata dal Pabuda tramite collage è, ovviamente, nel magazzino www.pabuda.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.