Media , Governo e Goldrake

di Rom Vunner

La prima volta che ho sentito la parola vegani, dall’alto della mia ignoranza, pensavo si trattasse di un fun club di Goldrake. Poi ho scopero che si trattava di un’etica di tutto rispetto. Quando ho sentito la parola vedroidi ho subito pensato che servisse l’alabarda spaziale per spazzarli via.

Non so se servano particolari droghe psichedeliche o particolari capacità di raggiungere naturalmente stati alterati di coscienza per vedere quel che ci sta capitando attorno, sicuramente è opportuno possedere un immaginario. Un immaginario distrutto, vilipeso in questi ultimi anni. Distrutto e vilipeso da troppi opinionisti sedicenti di sinistra che hanno passato più tempo nei salotti della finanza che nei bar di periferia. Personaggi che paiono belli tondi e ragionevoli. Li si distingue da diverse caratteristiche, la prima è il modo di portare gli occhiali, sempre all’ultimo grido, e dalla calma con cui affrontano tutto. Personaggi squallidi, forti di un passato esaurito in qualche preservativo nei sacchi a pelo di una qualche sporadica occupazione. In quei preservativi appicicaticci si è esaurita la loro spinta rivoluzionaria. Divenuti opinionisti riconosciuti, hanno inizato a frequentare i salotti bene, l’intellingentia dei premi letterari e dell’alta finanza annoiata. Accolti in questo paradiso, che credevano perduto, si sono venduti anima e corpo. Da quel momento hanno occupato diversi posti di comando, da direzione di testate giornalistichee nazionalpopolari a cattedre all’università. Da questi posti di comando hanno scelto i loro discendenti, Big Jim e Barbie che sorridono e irridono come indica il potere.

Non posso non cercare e trovare dei responsabili: c’è chi ha usato la propria credibilità per annullare qualunque qualità emergente nell’educazione e nell’informazione. Forse peggio chi si è fatto fregare? Sarebbe come incolpare l’anziano per la truffa che lo ha ferito. Non c’è parità in quello che hanno fatto. Vendendosi hanno avuto a disposizione delle armi troppo potenti. Chi ha cercato, e cerca, di fare informazione e formazione in modo diverso si trova nella stessa condizione di chi ha creduto di cambiare il sistema con una P38 da scaricare contro chi aveva, e ha, testate nucleari: impossibile!

Sconfitti sia sul piano dell’immaginario che su quello delle armi. Certo una sconfitta, che come spesso accade, parte dal tradimento di alcuni. Un esempio pratico? Roberto Saviano ha raccontato un sacco di palle. L’ultima che è stata smascherata è la bufala per cui avrebbe avuto la “benedizione” di Felicia, la madre di Peppino Impastato. Chiunque si fosse permesso di dire una cazzata simile sarebbe stato sputtanato (penso a un Beppe Grillo, di cui si sa che non condivido nulla). Lui no, è dei salotti bene della sinistra, cane non mangia cane. Nemmeno un austero Corradino Mineo si spingerebbe ad attaccarlo. Dopotutto ho sentito dire a Mineo che il compito suo, e dei diversi opinionisti, è formare l’opinione pubblica, non informare.

I vedroidi? Ne ha parlato solo qualche sito sporadico. Eppure si sono costituiti formalmente nel 2005, sono finanziati dalle peggiori multinazionali e aziende, comprendono giornalisti, magistrati, intelletuali, imprenditori, politici… Strano a dirsi ma i politici vedroidi sono sia di destra che di sinistra e si trovano nel governo attuale, quello che ha tradito il voto del popolo sovrano, un vosto estorto con un sistema elettorale incostituzionale, eversivo, e che ora vuole cambiare la costituzione. Non sarebbe un titolo da prima pagina?

Rom Vunner

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.