Nella luce radente

di Giorgio Chelidonio (*)  

Nella luce radente

di una primavera

senza linfa

ho seguito la corrente

dipanarsi

fra frammenti di tempo

e luoghi lontani,

evocando voci rotolanti

fra il ponte

e le orme

dei vecchi mulini.

Poi, al buio,

dalla schiena del ponte,

curva di storie,

ho rovistato

nella coda della cometa

per nascondervi ricordi

che saranno anche tuoi,

Costanza,

quando lei ed io

saremo lontani.

Ma, come il popolo del cielo,
continueremo a parlare

alle donne future

ed alle bambine

di sempre.

(aprile 1997 cometa Haley-Boop)

 

(*) Il 21 marzo è la «Giornata mondiale della poesia» istituita dall’Unesco. L’idea era di farvi trovare oggi un blog molto particolare, cioè 24 poesie, una ogni ora. Dalla mia piccola lista amicale «my favorite things» (per l’occasione un po’ allargata) sono arrivate 28 poesie. Di ogni genere: alcune assai famose, altre inedite o scritte per quest’occasione. Così abbiamo deciso di allargare un pochino il giorno canonico. Si è perciò partiti alle 20 di ieri per terminare alle 23 di oggi. Buona lettura (db)

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.