Pranu Mutteddu

di Daniela Pia (*)

(Pranu Muttedu è un sito nuragico)

 

Nel folto di asfodeli

Balli tondi di pietre

Monoliti tesi al cielo e

Culle eterne di arenaria

 

La quercia si staglia

Nodosa, a grappoli

Un’ ombra si posa

Su equinozi di secoli

 

Immobile Cronos

Dipinge licheni

E scruta silente

La Mater distante

(*) Il 21 marzo è la «Giornata mondiale della poesia» istituita dall’Unesco. L’idea era di farvi trovare oggi un blog molto particolare, cioè 24 poesie, una ogni ora. Dalla mia piccola lista amicale «my favorite things» (per l’occasione un po’ allargata) sono arrivate 28 poesie. Di ogni genere: alcune assai famose, altre inedite o scritte per quest’occasione. Così abbiamo deciso di allargare un pochino il giorno canonico. Si è perciò partiti alle 20 di ieri per terminare alle 23 di oggi. Buona lettura (db)

Daniela Pia
Sarda sono, fatta di pagine e di penna. Insegno e imparo. Cammino all' alba, in campagna, in compagnia di cani randagi. Ho superato le cinquanta primavere. Veglio e ora, come diceva Pavese :"In sostanza chiedo un letargo, un anestetico, la certezza di essere ben nascosto. Non chiedo la pace nel mondo, chiedo la mia".

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.