Malinconia estrema

di Mauro Antonio Miglieruolo (*)   

Malinconia estrema

E autunno

M’ha preso in questi giorni e non mi lascia.

Io non sapevo l’ordine in cui ero,

Se disposto in quella pena o riconoscimento di un me obsoleto.

Vorrei essere degno del tuo amore

E come? Se neppure all’altezza del mio

Riesco?

A volte ne trabocco e sembro Dio

Altro da me senza mete

Creatura in desideri

Nell’innocenza comune originaria.

Nulla conta.

Ricordo di un volto pieno di sorprese

E l’amore mio finalmente vola

Vola

S’espande nel mare

E d’Infinito.   

(*) Il 21 marzo è la «Giornata mondiale della poesia» istituita dall’Unesco. L’idea era di farvi trovare oggi un blog molto particolare, cioè 24 poesie, una ogni ora. Dalla mia piccola lista amicale «my favorite things» (per l’occasione un po’ allargata) sono arrivate 28 poesie. Di ogni genere: alcune assai famose, altre inedite o scritte per quest’occasione. Così abbiamo deciso di allargare un pochino il giorno canonico. Si è perciò partiti alle 20 di ieri per terminare alle 23 di oggi. Buona lettura (db)

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.