Scor-data: 26 maggio 1926

Il jazz nella testa, in gola, nell’anima, dappertutto: nasce Miles Davis
di d. b. (*)

Nessun racconto della sua musica vale come ascoltarlo, soprattutto se non lo conoscete.
Qui era giovane ma già in grado di fare innamorare:
www.youtube.com/watch?v=O7JX26OEGtY‎

Qui più grandicello e ancor più bravo, in un brano dedicato a Desmond Tutu:
www.youtube.com/watch?v=00tzcnyDL68‎

Qui è divino (se credete) o meraviglioso (se siete ateissimi):
www.youtube.com/watch?v=VmaQdPoWVGM

(*) Ricordo – per chi si trovasse a passare da qui per la prima volta – il senso di questo appuntamento quotidiano. Dall’11 gennaio 2013, ogni giorno (salvo contrattempi sempre possibili) troverete in blog a mezzanotte e un minuto una «scordata» – qualche volta raddoppia, pochi minuti dopo – di solito con 24 ore circa di anticipo sull’anniversario. Per «scor-data» si intende il rimando a una persona o a un evento che per qualche ragione il pensiero dominante e l’ignoranza che l’accompagna dimenticano o rammentano “a rovescio”.
Molti i temi possibili. A esempio, nel mio babelico archivio, sul 26 maggio
avevo ipotizzato: 1096: a Magonza i crociati fanno un’altra strage di ebrei; 1232: lettera di Gregorio IX contro gli eretici; 1821: nasce Amalie Dietrich, una delle tante scienziate scomparse dai libri di storia; 1897: a Londra esce «Dracula»; 1906: esce «La giungla» di Sinclair; 1972: ripescati due bronzi a Riace; 173: la bella storia degli ammutinati del Velos; 1982: «Missing» è Palma d’oro a Cannes; 2009: Sarroch, un’altra strage di operai senza colpevoli. E chissà a ben cercare quante altre «scordate» salterebbero fuori.
Molte le firme (non abbastanza per questo impegno quotidiano) e assai diversi gli stili e le scelte; a volte troverete post brevi, come oggi: magari solo una citazione, un disegno o una foto. Se l’idea vi piace fate circolare le «scordate» o linkatele ma ovviamente citate la fonte. Se vi va di collaborare – ribadisco: ne abbiamo bisogno – mettetevi in contatto (pkdick@fastmail.it) con me e con il piccolo gruppo intorno a quest’idea, di un lavoro contro la memoria “a gruviera”. (db)

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.