Infarto all’elisoccorso della Ausl di Bologna: solidarietà al lavoratore

di Vito Totire Un evento sanitario che ha riguardato un lavoratore dell’elisoccorso è diventato di dominio pubblico. La dinamica degli eventi lascia perplessi. Il direttore generale della Ausl rende pubblica la diagnosi e propone una banalizzazione dell’evento (“ho diecimila dipendenti…”). Non entriamo nel merito della vexata questio della ipotesi dei  neurolettici somministrati non si sa da chi a operatori inconsapevoli

Continua a leggere

Un altro crimine di pace in un luogo di lavoro: a Novi di Modena

di Vito Totire Continua “inarrestabile” la strage sui luoghi di lavoro. Ancora una volta, in pochi giorni, l’ennesimo evento mortale che ha riguardato unnlavoratore “anziano”. Le cronache sono molto scarne. Sappiamo che è successo a Novi di Modena, dentro una azienda di via Milano, la vittima aveva 70 anni ed è caduta sfondando un lucernaio. Il tragico evento ripropone alcune

Continua a leggere

Morire a 72 anni sul lavoro, Italia (Europa occidentale…)

di Vito Totire Appena conclusa la riunione nazionale per il rilancio della rivista “Pensionati uniti”, organo di informazione di un movimento di base che intende difendere la pensione e la sanità pubbliche, apprendiamo la notizia di un ennesimo “crimine di pace”. Non un “infortunio” (hanno tentato di farci usare da secoli questo termine). Infortunio significa, in italiano, “mancanza di fortuna”,

Continua a leggere

Pieno appoggio allo sciopero dei trasporti del 24 gennaio

di Vito Totire Sappiamo che alcuni cittadini reagiscono con indifferenza allo sciopero dei trasporti o addirittura con un senso di fastidio; dunque una questione importante da evidenziare è che uno sciopero fatto per migliorare le condizioni di lavoro in questo comparto non solo è legittimo ma , con la conquista di migliori condizioni di lavoro, si riverbera positivamente e nettamente

Continua a leggere

Aeroporto di Bologna: diciamo come stanno le cose…

Occorre , urgentemente, DEMARCONIZZARE… *** Qualcuno ha scoperto, dopo numerosi decenni, che l’aeroporto di Bologna ha un impatto negativo sul territorio. Una tempestività dal tempi biblici. Intanto dobbiamo sottolineare una “lacuna” in questa percezione molto tardiva: l’impatto viene “ridotto” a impatto acustico. Si tratta solo di questo ? Certamente no! A monte di questa “rimozione” forse una altra che, non

Continua a leggere
1 2 3 4