Uccidersi (a 12 anni) e uccidere (da poliziotto)

La rubrica settimanale (con brevi testi e fotomontaggi) di Chief Joseph: 134esimo appuntamento

 

Sarah Everard, 33 anni, è scomparsa nel nulla il 3 marzo, verso le nove e mezza di sera nel tragitto fra due quartieri di Londra. Il 12 marzo sono stati identificati nel Kent i resti del suo corpo. Del delitto è accusato un poliziotto di Scotland Yard. Fra il 2012 e il 2018 (documenta l’Observer del 21 marzo) a Londra ci sono state quasi 600 segnalazioni per abusi sessuali commessi da agenti: solo 119 denunce sono state accettate e 63 hanno portato al licenziamento.

 

Domenica 14 marzo Maria, Francesca e Natasha, adolescenti di Borgofranco d’Ivrea si scrivono sui social e maturano l’idea della morte. Poi due si tirano indietro ma Maria (12 anni) viene trovata impiccata con la cintura dell’accappatoio. Gli inquirenti pensano a una sfida sulla piattaforma TikTok, invece pare che le amiche volessero compiere un suicidio di gruppo

 

L’AUTORE 

Chief Joseph – o se preferite Capo Giuseppe – è stato una guida (militare e spirituale) dei Nasi Forati, un popolo nativo americano. Si chiamava in realtà Hinmaton Yalaktit, che in lingua niimiipuutímt significa Tuono che rotola dalla montagna. Da tempo riceviamo molti contributi alla “bottega” firmati Chief Joseph. Sono fotomontaggi per dialoghi immaginari (spesso volutamente anacronistici) a commentare una notizia o un breve testo. Ci piacciono per l’estrema sintesi e la contrapposizione fra mondi diversi. Così la “bottega” ha chiesto a Chief Joseph di prendersi uno spazio fisso (come hanno da tempo le vignette di Energu) e lui ha accettato: faremo il mercoledì mattina. [db]

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.