Un due tre… stella

Il volantino elettorale di Sandro Sardella (*)

    «Il silenzio comincia ad assumere un corpo, a diventare una cosa».

(Ferdinando Pessoa)   

   «beati quelli che credono senza aver visto,

beati quelli che non hanno sentito la grande puzza».

(Luigi Di Ruscio)

 

Vademecum blues per un immaginario ex voto

 

Leggere gli oroscopi Ascoltare le previsioni del tempo Vedere

l’andamento delle borse sotto gli occhi dei governanti Assaggiare

con morigeratezza i fumosi minestroni che ci passa la sculettante &

fibrillante campagna mediatica

(se sei debole di cuore ricorri al consulto di almeno un veggente)

 

Fare la punta alle antenne Lucidare le padelle Rimbiancare sepolcri &

monumenti

 

Nel marcare un simbolo con la matitona pensa che stai firmando un

bel assegno tondo tondo Anche se loro ti dicono che c’è una lucina in

fondo al tunnel e fuori è tutto nero Sei tu che devi farglieli vedere i colori

 

Percorri corridoi dalle porte provvisorie già prenotate Scatena .. cioè

Togliti la catena .. e lacci & laccioli che rendono pappetta il tuo cervello

 

Differenzia la spazzatura .. Ricordati di spegnere le luci a la tv .. Ricordati

di non sprecare l’acqua che c’è ..

Le uova non si lanciano .. Si mangiano ma senza abbuffarsi .. per loro

Conserva l’organico .. Confezionalo .. Riciclalo ..

(un bravo cantautore di Genova .. «dal letame può nascere un fiore» .. )

 

Sii orgoglioso dei tuoi occhi arrossati della nausea del vomito

Sii leale col mercato liberista che aggiusta tutto tutto

Sentiti libero di stare nel gregge o di distinguerti nel branco

Riempi la scheda .. .. «dai un bacio a chi vuoi tu!»

 

Vota con cura Votate .. …. Se ti / vi sembra cosa buona giusta & salutare

(però il tutto può avere effetti collaterali & .. il pronto soccorso con la

«splendid reviù» è stato chiuso & il medico è momentaneamente assente)

 

 

Spigolature da viaggio

 

«Un gatto che ti incrocia la strada significa che sta andando da qualche parte»

(Groucho Marx)

 

«Il popolo è preso da eccitazione quando il ricco molla una scoreggia»

(Ahron Shabtai)

 

«Si fanno troppi piani e, un piano dopo l’altro, sapete dove si arriva?

All’attico». (Totò)

 

«Poveri fiori nelle aiuole dei giardini regolari:

sembra che abbiano paura della polizia» ..

(Fernando Pessoa)

 

.. «nessun sogno, per quanto assurdo e insensato, si spreca». (Bruno Schulz)

 

«Una mano che spreme le parole, e trasudano acqua. …

Una mano che solleva il morale delle parole,

che ordina all’esercito di dormire nelle caserme.

Una mano che stuzzica le onde del mio corpo». ..

(Mahamud Darwish)

 

«la mano, pallida / sotto l’ultima neve, / scopre i colori:»

(Edoardo Sanguineti)

 

«Vota il cuore vota blues semplici

Vota schietti alberi con foglie

piene d’alberi in miniatura

e bagna questi alberi di lacrime

per il frutto strano e per gli anni e gli anni».

(Jack Hirschman)

 

 

Nota domestica

 

si vota .. febbraio 2013 .. quasi una primavera .. le primule annunciano

le rondini che non tornano perché di respirare & mangiare merda & di

beccarsi qualche sparata ne hanno piene le ali .. anche San Benedetto il

frate se ne sta appartato a pregare per l’umanità intera ..

anzitutto .. grazie! .. per questa opportunità di democrazia matura ..

esercitare questo diritto-dovere fa sentire d’essere come un bel pollastro

ovaiolo in batteria .. luci buona temperatura piumaggio antisettico musica

bum bum .. e così .. avanti tuttaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa …………..

 

sandro sardella – cicl.in prop. – varese – febbraio 2013 –

(*) E’ proprio un volantino vecchio stile, ciclostilato. E aggiungo quel che mi ha scritto Sandro Sardella: «sono andato.. a “volantinare” .. poi sparso qua e laaaaaaaa .. amici conoscenti parenti etc etc .. per posta a mano .. il foglietto lo assemblai tre-quattro mesi fa .. ho cambiato la data delle elezioni .. ho aggiunto i disegni dello splendido corrosivo Matticchio ..et voilà ..ti mando il file .. ma le immagini mancano .. (feci un copiaincolla ma con la colla liquida .. eh .. le mie scarsissime cognizioni tecniche …)».

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

5 commenti

  • mario sumiraschi

    Il narrare poetico voce del pensiero libero e creativo: ecco chi è Sandro Sardella !

  • Grazie Sandro,
    che ci tendi una mano

  • NON CI SARANNO MAI TANTI PLOTONI DI ESECUZIONE IN QUESTO MONDO NE IN NESSUN ALTRO PER FUCILARE TUTTE LE BOLLE DI SAPONE. Gianni Rodari. (mi è ritornata in mente leggendo Sandro Sardella)

    • Evviva: se Sardella riesce a far tornare a Rodari persino il mio paaaaaaaazzo fratello Marco…. ALLORA TUTTO E’ POSSIBILE. (db, ubriaco di commozione)

      • …Rodari…Galeano…Sanguineti(La ballata delle Donne…immensa, anche musicata da Massimiliano D’Ambrosio nel suo “Novembre”) Monicelli…Sorano… continuiamo insieme…(qualcuno ci manchera’ fisicamente, ma non lo di(bì)menticheremo mai). Continuo ad avere un sogno:che tutti/e coloro per cui la parola “COMPAGNO” ha un significato di “senza Solidarieta non ci puo esser Umanita” si uniscano in una forza ,si politica ,ma soprattutto Umana per costruire una Rivoluzione delle Coscienze per un nuovo Rinascimento Umanista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.