Scor-data: 17 aprile 1975

Gianni Zibecchi schiacciato da un camion dei carabinieri
di Giorgio Chelidonio (*)

Quasi 40 anni: sono evidentemente una misura non solo cronologica del tempo trascorso ma anche una trasfigurazione della memoria personale, specie quella emozionale. Ricordavo bene nome e cognome di Giannino Zibecchi, ma quello di Claudio Varalli nelle mie schede mentali era del tutto assente.
Non racconto il tragico episodio in cui Zibecchi venne ucciso da un camion dei carabinieri che quel 17 aprile “spazzava” il marciapiede durante le proteste antifasciste per la morte di Claudio Varalli (assassinato il giorno prima dalle revolverate di un iscritto ad Avanguardia Nazionale): i link che riporto sotto ne danno ampio e dettagliato resoconto.
Nella mia memoria invece resta impresso indelebilmente quanto riportato sulla stampa di allora: davanti al povero Zibecchi steso a terra con il cranio fracassato pare che un agente “dell’ordine” abbia commentato «non credevo che un comunista potesse avere tanto cervello».
Questa frase mi suona nella memoria talmente netta e disumana che ho voluto cercarne traccia in rete, ma almeno nelle prime 100 pagine non l’ho trovata. Una mia memoria trasfigurata o una rimozione collettiva?
Sulla seconda ipotesi vale il concetto che i ricordi troppo atroci vengono rimossi per non continuare a subirne gli effetti devastanti.
Per la memoria oggettiva restano le lapidi, che spesso i decenni contribuiscono a sbiadire, o le memorie personali trascritte nel web. Vi invito a leggere questi link e magari ad approfondire le storie dei personaggi di allora: forse nel loro seguito ci sono altri ammonimenti da non dimenticare….
http://it.wikipedia.org/wiki/Claudio_Varalli_e_Giannino_Zibecchi
http://www.lagrandetestata.com/2013/06/10/qui-non-si-dimentica-niente/

“Io li odio i nazisti dell’Illinois!”. Ricordando Claudio Varalli e Giannino Zibecchi


http://www.antiwarsongs.org/canzone.php?lang=it&id=3983
http://www.pernondimenticare.com
17 aprile 1975 - Milano
http://www.micciacorta.it/archivio/articolo.php?id_news=843

(*) Aggiungo il mio ricordo a quello di Giorgio. All’epoca alcuni testimoni (di certo almeno un giornalista ne scrisse) riportarono quella frase tremenda. Ma la memoria pubblica censura ben più di quella privata.
Ricordo – per chi si trovasse a passare da qui per la prima volta – il senso di questo appuntamento quotidiano in blog. Dall’11 gennaio 2013, ogni giorno (salvo contrattempi sempre possibili) troverete in blog a mezzanotte e un minuto una «scordata» – qualche volta raddoppia o triplica, pochi minuti dopo – che viene postata, di solito, con 24 ore circa di anticipo sull’anniversario. Per «scor-data» si intende il rimando a una persona o a un evento che per qualche ragione il pensiero dominante e l’ignoranza che l’accompagna dimenticano o rammentano “a rovescio”; il che non impedisce che talvolta il tema sia più leggero (sorridere non fa male, anzi giova assai).
Molti i temi possibili. A esempio, nel mio babelico archivio, sul 17 aprile avevo, fra l’altro, ipotizzato: 1506: massacro marrani Lisbona; 1655: massacro in Val Pellice; 1790: muore Franklin; 1912: uccisi 250 minatori in Siberia; 1961: «Baia dei porci»; 1965: grande manifestazione Sds contro guerra Vietnam; 1975: vittoria khmer rossi; 1989: inizia «Blob»; 1991: delitto Pietro Maso; 1996: strage «Sem Terra»; 2012: modifica articolo 81 Costituzione… e chissà a ben cercare quante altre «scordate» salterebbero fuori.
Molte le firme (non abbastanza forse per questo impegno quotidiano) e assai diversi gli stili e le scelte; a volte troverete post brevi: magari solo una citazione, una foto o un disegno. Se l’idea vi piace fate circolare le «scordate» o linkatele ma ovviamente citate la fonte. Se vi va di collaborare – ribadisco: ne abbiamo bisogno – mettetevi in contatto (pkdick@fastmail.it ) con me e con il piccolo gruppo intorno a quest’idea, di un lavoro contro la memoria “a gruviera”.
Ogni sabato (o quasi) c’è un riassunto di «scor-date» su Radiazione (ascoltabile anche in streaming) ovvero, per chi non sta a Padova, su www.radiazione.info .
Stiamo lavorando al primo libro (e-book e cartaceo) di «scor-date»… vi aggiorneremo. (db)

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *