Chiara Maria Colombari: «Nulla ho del poeta»

Diciottesimo appuntamento con “la cicala del sabato” (*)

cicala-OGGI

Nulla ho del poeta.

Potresti frugare per anni

nelle mie ore

nei miei minuti.

Non troveresti nulla. 

 

Le guerre si sono svolte più in là

poco oltre i miei piedi.

Eccidi massacri torture

prima e forse dopo

sì anche durante

ma sempre discosto. 

 

Nessun mentore.

Nessuna madrina.

Nemmeno un amante incantato.

 

Passa un giorno

un altro giorno

un altro ancora.

 

Come un vecchio monaco

ho portato inutilmente

il mio saio di parole.

(*) Questa poesia è inedita, scritta “per amici e amiche”. Ricordo che qui, il sabato, regna “cicala”: libraia militante e molto altro, codesta cicala da tempo – per essere precisi: 14 anni – invia ad amiche/amici per 3 o 4 giorni alla settimana i versi che le piacciono; immaginate che gioia far tardi la sera oppure risvegliarsi al mattino trovando una poesia. Abbiamo raggiunto uno storico accordo: lei sceglie ogni settimana fra le ultime poesie che ha inviato quella da regalare alla “bottega” e io posto. Perciò ci rivediamo qui fra 7 giorni. (db)

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.