Mario Benedetti: «Difesa dell’allegria»

220esimo appuntamento con “la cicala del sabato” (*) Difesa dell’allegria Difendere l’allegria come una trincea difenderla dallo scandalo e dalla routine dalla miseria e dai miserabili dalle assenze transitorie e da quelle definitive difendere l’allegria come un principio difenderla dallo sbalordimento e dagli incubi dai neutrali e dai neutroni dalle dolci infamie e dalle gravi diagnosi difendere l’allegria come una

Continua a leggere

Paul Polansky: «Il presidente del Kosovo»

217esimo appuntamento con “la cicala del sabato” (*) Il presidente del Kosovo Un barbone serbo che si è dichiarato presidente del Kosovo siede ogni pomeriggio su una panchina di legno di fronte alla stazione di Plementina facendo cenni ad ogni veicolo che passa. Quando il Presidente del Kosovo agita il suo logoro cappello di pelliccia verso le Jeep scintillanti delle

Continua a leggere

Toti Scialoja: «Una zanzara di Zanzibàr»

216esimo appuntamento con “la cicala del sabato” (*) Una zanzara di Zanzibàr andava a zonzo, entrò in un bar, «Zuzzerellona!» le disse un tal «mastica zenzero se hai mal di mar». [da «Amato topino caro»] (*) Qui, il sabato, regna “cicala”: libraia militante e molto altro, codesta cicala da oltre 15 anni invia ad amiche/amici per 5 giorni alla settimana

Continua a leggere

Patrizia Cavalli: «Così trasporti gli anni»

214esimo appuntamento con “la cicala del sabato” (*) . A seguire una poesia di Sarina Aletta arrivata in “bottega” per l’8 marzo Così trasporti gli anni tra falsi amori perché nulla cambi, riducendo in pigrizia ogni terrore: nel punto fermo senza distorsioni, tra due inaccessibili passioni, che nulla si avvicini veramente, che nulla se ne vada. (da «Poesie») (*) Qui,

Continua a leggere
1 2 3 33