Con chi ce l’ha Salvini?

Poche parole e una vignetta a proposito di Salvini (domenica a Bologna) e di chi lo contesta (per esempio io)

NOsalvini-mieti

Invece di ridare i soldi che ha rubato, in mille modi, agli “italiani” (di ogni zona e origine) la Lega continua la sua campagna d’odio.

«Ma allora sei contro Salvini?» chiederà qualche ingenua/o. Forse vi ricordate lo scambio di battute fra Marcello Mastroianni e Sophia Loren nel bel film «Una giornata particolare» di Ettore Scola. Grosso modo è così. Lei dice: «L’inquilino del secondo piano è antifascista» e lui risponde «no, il fascismo è anche contro l’inquilino del secondo piano».

Ecco io non ce l’ho con Salvini. E’ lui che odia me e moltissime altre persone. Come ci ricorda la vignetta: meridionali, stranieri e alieni…

    Perciò mi firmo così: db – cioè Daniele Barbieri – alieno, nato per caso in Italia (e se la Lega vuol farmi del male io mi difendo) ma cittadino del mondo e forse anche di altri mondi.

 

redaz
Un piede nel mondo cosiddetto reale (dove ha fatto il giornalista, vive a Imola con Tiziana, ha un figlio di nome Jan) e un altro piede in quella che di solito si chiama fantascienza (ne ha scritto con Riccardo Mancini e Raffaele Mantegazza). Con il terzo e il quarto piede salta dal reale al fantastico: laboratori, giochi, letture sceniche. Potete trovarlo su pkdick@fastmail.it oppure a casa, allo 0542 29945; non usa il cellulare perché il suo guru, il suo psicologo, il suo estetista (e l’ornitorinco che sonnecchia in lui) hanno deciso che poteva nuocergli. Ha un simpatico omonimo che vive a Bologna. Spesso i due vengono confusi, è divertente per entrambi. Per entrambi funziona l’anagramma “ride bene a librai” (ma anche “erba, nidi e alberi” non è malaccio).

Un commento

  • Visioni consigliate: http://youmedia.fanpage.it/video/aa/VkDloOSwu9G9UV7U

    Chi sono (davvero) quelli scesi in piazza con Salvini (di Saverio Tommasi)

    Chi sono quelli che sono scesi in piazza con la Lega Nord a Bologna?
    Nella prima parte del video ho deciso di accompagnarvi in piazza Maggiore con un giro tra leghisti, berlusconiani e fratelli d’Italia.
    Nella seconda parte del video, invece, ho deciso di raccontarvi i manifestanti e i cotromanifestanti, ritrovatisi a pochi metri, in un angolo di piazza Maggiore, attraverso la contrapposizione dei loro cori. Un modo efficace anche per farsi un’idea delle rispettive posizioni, e trarre ognuno le proprie conclusioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.