Cosa c’è da spiegare?

 di Maria G. Di Rienzo

Mi chiedete di darvi spiegazioni. E io mi sto domandando: cosa c’è da spiegare? Dovrebbe essere molto chiaro. Guardate nei vostri cuori: vi giuro che il mio non è differente. Voi volete un posto nel commercio o nelle professioni dove potervi guadagnare il pane, e io anche. Voi volete i mezzi per esprimervi o per soddisfare le vostre personali ambizioni, e io anche. Voi volete aver voce nel governo sotto cui vivete, e io anche. Cosa c’è da spiegare?”. Alice Stokes Paul (come interpretata da Hillary Swank nel film del 2004 “Iron jawed angels”)

 

Alice Stokes Paul (11.1.1885 – 9.7.1977) era una suffragista e attivista statunitense per i diritti delle donne. Fu incarcerata, poi rinchiusa in un manicomio dove entrò in sciopero della fame e fu nutrita a forza con uova crude tramite un tubo di metallo. Assieme a Lucy Burns e altre, guidò la campagna che diede come risultato il 19° emendamento alla Costituzione del suo Paese: il diritto di votare per le donne.

Alice, c’è ancora gente che ci chiede spiegazioni. Ci sono ancora Alici in carcere, in manicomio, in esilio, perché vogliono esprimersi, lavorare, decidere, e tutte pensano e dicono: cosa c’è da spiegare, dovrebbe essere molto chiaro. Lo è, è chiarissimo. Chissà perché incessantemente rispunta la Domanda Immortale dell’Eterno Idiota Sordo: ma cosa vogliono le donne?

BREVE NOTA

Gli articoli di Maria G. Di Rienzo sono ripresi – come le sue traduzioni– dal bellissimo blog lunanuvola.wordpress.com/.  Il suo ultimo libro è “Voci dalla rete: come le donne stanno cambiando il mondo: una mia recensione – Voci dalla rete – è qui alla data 2 luglio 2011. (db)

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.