Davis, Tuomainen e Xiaolong

Tre recensioni giallo-noir di VALERIO CALZOLAIO   

Shanghai (e Pechino). Fine anni novanta. Se fondo un gruppo (facebook o google o amatoriale) per dare un poco di sesso al brillante ispettore capo Chen Cao, aderite? Dai tempi dell’Università (nella capitale) e ancora alla fine degli anni ottanta era fidanzato con Ling, figlia di un Alto Funzionario. Lei lavorava alla Biblioteca, ora è una Riccona (amministratrice delegata di parecchie società), sta per sposarsi con un altro Riccone, un’amica lo avvisa, lui si inventa una scusa per proseguire le indagini a Pechino, Ling lo accusa di aver sempre amato di più fare il poliziotto (nonostante il defunto padre docente di confucianesimo e la madre malata, la laurea in inglese e volumi di poesie) lui consente e riparte per risolvere il nuovo incarico della Squadra casi speciali. Quarantenne, di bell’aspetto, alto, fronte spaziosa e occhi neri (con occhiali), fuma, vive solo e incontra amabili donne con cui flirta senza sesso (né platonico, né consumato). Siamo alla sesta avventura gialla in dieci anni, molta letteratura, cogenti metafore erotiche, frequenti sconferuncoli curiosi (potenziali di innamoramento) verso donne piacenti, niente coito. Goffo e romantico, orgoglioso e onesto, coscienzioso e malizioso, cinico o critico sul paese con 2 sistemi, questa volta prende di petto Mao e suoi epigoni, fra morti e magioni antiche e moderne, col solito approccio eccentrico. La serie è eccelsa, quest’ultimo il più esplicitamente politico sulla Cina di oggi (grandi manie e interessi immobiliari), proprio bravo l’affermato (in Occidente) 59enne docente Qiu Xiaolong (“La ragazza che danzava con Mao”, Marsilio 2012, pagg. 366 euro 18; originale 2009 “The Mao case”, traduzione di Fabio Zucchella), in terza su Chen e collaboratori: Yu, Peiquin, Vecchio Cacciatore. Balli languidi e meravigliose cotture di carni e pesci.

Helsinki. Pochi giorni a Natale fra una generazione. Da anni le notizie lo lasciavano presagire: centinaia di milioni di migranti forzati, malattie esotiche, inondazioni continue. Ora lo sconvolgimento ambientale e sociale è anche in Finlandia: diluvia da settembre, soffiano grandi venti, è pieno di ecoprofughi dal sud, non funziona nulla, i negozi fanno sconti al 95%, c’è distribuzione gratuita di cibo. Scompare la bella brava giornalista Johanna Lehtinen, minuta sportiva, corti capelli ricci, occhi verdazzurro. Da dieci anni è sposata con lo scrittore poeta quasi 40enne Tapani (viaggio di nozze a Firenze). Grande simbiotico amore. Lei stava indagando sul Guaritore, uno che ammazza i più responsabili dei cambiamenti climatici. Lui ripercorre le stesse ricerche; incrocia morti che vivono, vecchi amori di entrambi, amici traditori, ricattati vari, inconfessabili affari; anche ottimi autista e poliziotto. E’ un giallo-rosa-verde-nero l’apocalittico discreto romanzo del 41enne Antti Tuomainen (“Il Guaritore”, Einaudi 2012, pagg. 224, euro 17; originale “Parantaja” 2010, traduzione di Stefano Suigo), in prima al passato. “Astro del Ciel” ci dice.

Lindsey Davis

Assassinio alle terme

Tropea 2012

pagg. 384 euro18,60

originale 2001, traduzione di Maria Elena Vaccarini

Roma e Fishbourne. Primavera ed estate 75 d. C., dinastia Flavia. Al cacciatore di taglie plebeo (nato libero) Marco Didio Falco è appena nata la secondogenita Sosia Favonia da Elena Giustina (figlia del senatore Camillo Vero). Fa il bagno con il padre Gemino nelle terme della casa sul Gianicolo, da tempo si sente un cattivo odore, questa volta scavano e trovano resti decomposti di un cadavere. I costruttori sono fuggiti in Britannia e proprio là lo manda (con Elena), l’Imperatore Vespasiano, in missione per accelerare l’edificazione di un palazzo. Incidenti e omicidi anche in questo documentato giallo di Lindsey Davis. Godibile (insieme al Museo 3D Rewind Rome).

UNA BREVE NOTA
Appuntamento con le recensioni giallo-noir di Valerio Calzolaio che in prima battuta escono su “
Il salvagente”.

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.