I Grup Yorum vengono a visitarci

Ecco i concerti: il 25 a Roma, il 27 a Sinnai (Cagliari), il 29 a Bari e il 2 ottobre a Lecce. Il comunicato dei compagni sardi. A seguire tre link.

 

come non andare?

Il Grup Yorum è un gruppo musicale turco fondato nel 1985. Ispirati agli Intillimani dei primi anni del 1980, suonano un genere musicale definito Halk Müziği. Legato alla sinistra rivoluzionaria turca, le loro canzoni hanno sempre mantenuto un forte connotato politico e di protesta nei confronti del governo turco e in particolare, negli ultimi anni, nei confronti del presidente Recep Tayyip Erdoğan. Il gruppo era stato accusato dal governo di collaborare con il Fronte rivoluzionario della liberazione popolare, un partito di estrema sinistra considerato un’organizzazione terroristica in Turchia, Stati Uniti e Unione Europea. Per questo negli anni i membri di Grup Yorum sono stati più volte arrestati e i dischi del gruppo sono stati sequestrati.

L’ultimo concerto dal vivo risale al 2015 successivamente numerosi membri del gruppo sono stati incarcerati con l’accusa di terrorismo. Imprigionati in realtà per il loro impegno a favore della democrazia e della libertà di stampa non si sono mai arresi, man mano che i membri del gruppo venivano perseguitati ed arrestati per i testi delle loro canzoni, nuovi musicisti si avvicendavano sul palco. Nel 2019 alcuni membri del gruppo hanno iniziato uno sciopero della fame per protesta contro la propria detenzione ritenuta illegittima: a seguito di ciò sono morti nel 2020 dopo l’attivista e cantante turca Helin Bölek e Mustafa Kocak, ambedue di 28 anni. Il 7 maggio 2020, dopo 323 giorni di sciopero per la stessa causa, é morto anche Ibrahim Gökçek, all’età di 40 anni. Lo sciopero ha coinvolto anche due dei loro avvocati difensori.

Per questi motivi anche la Sardegna ha deciso di unirsi all’organizzazione del Comitato Solidale Grup Yorum e ospitare un concerto (vietato in Turchia) anche per consentire la libertà di espressione dando voce al Grup Yorum e a tutt* coloro che sono stat* privati della libertà a causa del regime fascista turco. Il concerto rientra all’interno di tour a livello europeo organizzato da diversi comitati nati in solidarietà con il Grup Yorum. Tra il mese di settembre e quello di ottobre si terranno vari concerti in Italia: il 25 a Roma, il 27 a Cagliari, il 29 a Bari e il 2 ottobre a Lecce.

In Sardegna il concerto si terrà lunedì 27 settembre al Teatro Civico di Sinnai alle ore 21. L’ingresso avverrà tramite contributo volontario non inferiore ai 5€, che verrà consegnato direttamente ai membri del Grup Yorum per il sostegno alla lotta e alla resistenza delle/dei prigionier* politic* e delle/degli avvocat* del popolo detenut* nelle carceri turche!

Considerate le persistenti restrizioni a causa del Covid-19, è gradita prenotazione alla mail yorumsardegna@gmail.com. Per consentire le operazioni di registrazione e verifica del possesso del Green Pass si chiede di presentarsi al Teatro con almeno 30 minuti di anticipo.

VEDI IN “BOTTEGA”

Ibrahim Gokcek  https://www.labottegadelbarbieri.org/ibrahim-gokcek-e-morto/

Helin Bölek  https://www.labottegadelbarbieri.org/helin-bolek-bella-ciao-per-sempre/

un ricordo degli assassinati in Turchia  https://www.labottegadelbarbieri.org/per-le-compagne-e-i-compagni-uccisi-in-turchia/

 

 

 

 

La Bottega del Barbieri

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *