Il Come Eravamo del Come Saremo – Apocalissi

La Storia sta andando dove speriamo noi? La Storia va sempre nella direzione in cui esercitiamo il minimo di sforzo per contrastarla.

Questa è solo la prima puntata. Ce ne saranno altre. Se “la bottega” vuole.

di Mauro Antonio Miglieruolo   Testo consigliato: Ballard, Deserto d’Acqua

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

 

Miglieruolo
Mauro Antonio Miglieruolo (o anche Migliaruolo), nato a Grotteria (Reggio Calabria) il 10 aprile 1942 (in verità il 6), in un paese morente del tutto simile a un reperto abitativo extraterrestre abbandonato dai suoi abitanti. Scrivo fantascienza anche per ritornarvi. Nostalgia di un mondo che non è più? Forse. Forse tutta la fantascienza nasce dalla sofferenza per tale nostalgia. A meno che non si tratti di timore. Timore di perdere aderenza con un mondo che sembra svanire e che a breve potrebbe non essere più.

6 commenti

  • Meravigliose…

  • Giovanni Tomei

    Transizione, tra nostalgia e timori, accelera la solitudine individuale. Osservarla e decifrarla propone la necessità di relazione tra persone. Una speranza o un fatto?

    • Relazione tra le persone. La chiave di volta. Ma finché resterà dominante l’ideologia dei negatori dell’esistenza dell’ideologia (esclusa la propria, si capisce) che consepisce l’uomo come strumento, mezzo per le esigenze dell’accumulazione, ogni relazione vera, profittevole tra gli uomini restarà un fatto individuale, dipendente dalla capacità personale di sottarsi, almeno in parte, alla lotta di tutti contro tutti. Cioé sarà sempre dietro l’angolo il pericolo di una apocalisse. Nel mentre che diventa sempre più probabile quella specificamente ambientale.

  • Francesco Masala

    più che immagini di fantascienza sembrano immagini di oggi, in qualche parte del mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.