Il primo Marte-dì della nuova era

1 – Hanno invaso il blog; 2 – Torna in edicola «Polvere di Luna»; 3 – Piccolo record per «F&Sf»; 4 – Cosa bolle nella pentola delle edizioni Della Vigna; 5 – Bonera&Frusca.

1 –

Doveva accadere: il Marte-dì è stato invaso. Prima, intorno alle ore 12, si è intromesso in blog un astrofilosofo: tutto sommato sembrava più un “vagabondo nello spazio” che la minacciosa avanguardia di un’armata galattica. Adesso Marte-dì in contemporanea viene preso tra due fuochi. Alle 10, come vedrete, i «cyborghesi» che fremono per invadere il web (e poi il Sistema solare?) partendo dal blog. E alle 19 una luuuuuuunga serie di interviste assemblate da un improbabile alieno che alcuni conoscono con la sigla Fhprcam cioè fanta-horror-piacentino-romano-calabrese-arti-marziali. Mi dicono che se serve un aiuto contro gli invasori basta fare un fischiodo (si fa con un martellodo?): non ci casco anche perché me lo ha detto un “invasor”. Se arrivo a Marte-dì prossimo (e voi con me, popoli delle galassie) se ne vedranno delle belle. Per esempio – ove mai questo spazio resista – vi parlerò di «La maledizione (e altri racconti del trofeo Rill e dintorni)» e del suo cuginetto «Oscure regioni», racconti dell’orrore curati da Luigi Musolino sempre per Rill. By-bit-bau.

2 –

Giù il cappello davanti a questo vecchio romanzo: «Polvere di luna» (del 1961) di sua sapienza Arthur C. Clarke. Non ha torto Urania, che lo rimanda in edicola, a dire che c’era – e c’è – la sceneggiatura già pronta per un bel film. Io l’ho riletto in una vecchia edizione (traduzione di Hilia Brinis) e ne ho goduto assai… E chissà che il turismo lunare prima o poi arrivi.
Un incidente, una missione di soccorso, colpi di scena a raffica: tutto già visto ma qui il nemico è “nuovo” e si chiama polvere, complice un piccolo “lunamoto”. Nulla dirò sulla trama. Clarke rifila molte battute; ben due sui cinesi: una pessima e una carina («non chinarti ad allacciare le scarpe nel campo di meloni del tuo vicino»). C’è un giornalista che si accorge di assomigliare a un avvoltoio; c’è l’amore non banalotto; c’è un fanatico di Ufo; c’è un bel conflitto di caratteri; ci sono scienza e scrittura.

3 –

Piccolo record per l’edizione italiana di «F&Sf» ovvero «Fantasy & Science Fiction»: pur se esce in ritardo, questo numero 11 (160 pagine per 5.90 euri) in edicola ha superato il traguardo dei due precedenti tentativi – nel 1954 e nel ’62 – di “importare” la bella rivista statunitense. Lunga vita allora e speriamo torni subito al previsto ritmo mensile. Il punto di forza del numero 11 è «La riqualificazione di Bed-Stuy», un lungo racconto (romanzo breve, se preferite) del grande Frederik Pohl che ricordavo abbastanza ottimista in «Gli anni della città», un romanzo dello stesso anno (1984) sul futuro di quelle moderne istigatrici della discordia che vengono chiamate città. Un atroce carcere sotterraneo, vista “tattile”, riforme urbanistiche, una religione che si chiama «Tempio Io». In giro, a volte non c’è «nessuno, quanto meno nessuno dei diversi tipi di nessuno che affollano le strade». Un protagonista decenne che non scorderò tanto presto. Poi: la rubrica del simpatico Paul Di Filippo; un racconto molto arboreo di Rob Chilson (bello ma forse un po’ troppo virato sulla favola a ogni costo); un breve testo – datato 1954 – di quel Nigel Kneale che i fans più vecchi assoceranno ai film del Dottor Quatermass; occhio a una cicatrice quasi invisibile quando leggete l’ironica e riuscitissima storia fanta-western, «L’uomo che venne impiccato tre volte» di Charles Coleman Finlay; forse un po’ troppa melassa ma «Straccio» (1964) di Robert Young si fa comunque leggere.

4 –

Sintetizzo un comunicato delle edizioni Della Vigna.

«Mentre procedono i preparativi per lo sbarco oltremare, vi annunciamo le ultime uscite italiane (già disponibili o presto lo saranno) anche in versione ebook EPUB e per Kindle.

Fermenti 16 – Carmine Villani – “Contatti”.

Due romanzi brevi tra Napoli e le stelle. Brossurato, 198 pagine, 12 euro. http://www.edizionidellavigna.it/collane/FER/016/FER016.htm

La Botte Piccola 18 – Renato Pestriniero – “Oltre il cielo”.

Il ciclo completo iniziato con “Una notte di 21 ore” (da cui fu tratto il film “Terrore nello spazio” di Mario Bava). Contiene il romanzo finora inedito, le “vecchie” storie riviste e un saggio di Tim Lucas.

Brossurato, 524 pagine, 20 euro.

http://www.edizionidellavigna.it/collane/LBP/018/LBP018.htm

La Botte Piccola 19 – Giovanni Mongini – “Gli universi dei Guardiani del Tempo”.(terzo volume del ciclo comprendente “Il popolo che perse le stelle” e “La galassia dei soli nascenti”).

IN STAMPA: 14 euro. CHI ACQUISTA QUESTO VOLUME ENTRO IL 31/12/2014, IN OMAGGIO LA VERSIONE ELETTRONICA DEI PRIMI DUE VOLUMI DEL CICLO.

La Botte Piccola 21 – Jack Williamson – “Xandulu”.

Due romanzi brevi classici, inediti in italiano, del grande Jack Williamson: “Xandulu” (1934) ed “Entropia liberata” (1937). A cura di Sandro Pergameno, traduzione di Annarita Guarnieri.

IN STAMPA: 14,50 euro.

“Xandulu” (1934) rientra nel genere di storie dedicate alle razze e ai mondi perduti, che andavano molto in quegli anni, sotto l’influenza delle opere di H. Rider Haggard e Abraham Merritt. Qui incontrerete, tra le montagne africane dei berberi, le forze inesplicabili di un’intelligenza aliena incomparabilmente più avanzata della nostra e vi troverete trasportati in una strana parte del mondo, dove antiche creature pianificano cose terribili con l’ausilio di potenti cognizioni scientifiche.

“Entropia liberata”, apparso su “Astounding” nel 1937, ci riporta invece alla fantascienza in grande scala dell’epoca, quella degli imperi o federazioni galattiche e della superscienza, capace di modificare le leggi della fisica e dell’universo.

http://lnx.dellavigna.it/negozio_registrati/

5 –
Disponibile nelle librerie e negli e.store una piccola antologia di Italo Bonera e Paolo Frusca (che insieme già avevano firmato “Ph0xGen!”).

«Cielo e ferro» raccoglie 9 racconti ambientati in un futuro distopico nel quale tutti i fondamentalismi, di ogni natura, si sono assurdamente alleati in un’unica grande Nazione, in conflitto con la Civiltà.
Info: http://lapongaedizioni.it/index.php/i-nostri-autori/111-bonera/cielo-e-ferro/127-cielo-e-ferro
Appena lo leggo ve ne darò conto. Ci vediamo su Marte-dì, fra 7 giorni; «big crunch» permettendo, va da sé.

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.