«Le Veglie contro le morti in mare» in assemblea…

il 18 maggio (on line) per decidere una iniziativa nazionale a giugno.

Proponiamo un’assemblea aperta e paritaria, per il 18/5,  dove insieme si possa organizzare un’iniziativa contro il rifinanziamento degli orrori libici.
Qui sotto la proposta.

 PROSSIMO RIFINANZIAMENTO DEGLI ORRORI LIBICI. PROPOSTA DI ASSEMBLEA APERTA E PARITARIA CON TUTTE LE ASSOCIAZIONI PER UN’INIZIATIVA PUBBLICA COMUNE IN GIUGNO CONTRO IL RIFINANZIAMENTO DEGLI ACCORDI CON LA LIBIA

Il governo si appresta a rifinanziare i lager libici.
Il rifinanziamento della cosiddetta Guardia Costiera Libica nasce dalla logica della violenza:
violenza le guerre, TUTTE le guerre
violenza la rete di lager di tortura stupro e morte alle frontiere europee
violenza le stragi in mare per negato soccorso
violenza le vite di gente che lavora stroncate ogni giorno nei cosiddetti incidenti
violenza il lavoro schiavile e tutte le vite negate
violenza sulle donne
violenza su questo meraviglioso pianeta azzurro
MUOVIAMOCI INSIEME CONTRO LA DECISIONE DI RIFINANZIARE EFFERATE VIOLENZE E SIA UN GRIDO CONTRO TUTTE LE VIOLENZE
Noi delle «Veglie contro le morti in mare», un gruppo di base, proponiamo a tutte le associazioni, piccole come grandi, locali e nazionali, un’assemblea online il 18 maggio alle 19 per:
– PREPARARE INSIEME UN’USCITA IN GIUGNO IN TUTTE LE PIAZZE DOVE CI SIA POSSIBILE
– LAVORARE IN MODO PARITARIO, SENZA DISTINZIONE DI RUOLI, DI PROMOTORI ECC. (LE SIGLE DELLE ASSOCIAZIONI ATTIVE APPARIRANNO SEMPLICEMENTE IN ORDINE ALFABETICO)
– POTER ESSERE PRONTI E ORGANIZZATI QUANDO IL PARLAMENTO DISCUTERÀ IL RIFINANZIAMENTO
PER ADERIRE
leveglie21@gmail.com

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Un commento

  • Giacomini rita

    Stasera ha avuto luogo la riunione preparatoria dell’assemblea del 18 p.v.
    Buona la partecipazione. Tutt* unit* per sfondare il muro di disumanità che ci opprime. grazie per lo spazio che ci dedicate. ritagiac de Le Veglie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.