Sciopero delle donne tra 14 giorni

Per ricordare lo sciopero delle donne indetto per il 25 novembre, del quale qui sotto forniamo le coordinate, pubblichiamo oggi due immagini tratte dal libro “Chi è il maestro del lupo cattivo?” di Ico GASPARRI, libro che, data l’indisponibilità degli editori nostrani, l’autore ha dovuto pubblicare a sua spese. Sicuramente perché la diceva troppo lunga sul ruolo della pubblicità nell’oggettificazione della donna.

Mauro Antonio Miglieruolo

d’intesa con la redazione del blog

Per maggiori informazioni andare ai link:

===sciopero

http://www.scioperodelledonne.it/

http://scioperodonne.wordpress.com/

***

Si può aderire allo “sciopero” scrivendo a scioperodonne2013@gmail.com

***

Ecco le foto:

041-pasta-agnesi-41-2001_421_05Una coppia di immagine significativa, in una della quale (pubblicità della pasta Agnesi) non si riesce a comprendere la logica che induce all’accostamento corpo-pasta; nell’altra invece la bellezza diventa strumento di un orrore clawnesco avvilente dell’immagine della donna. Il libro è pieno di tali immagini. La vita è piena di tali immagini. Una si potrebbe pure sopportare. Più di una si potrebbe pensare alla speciale inclinazione di chi le crea e propala (problemi suoi). Migliaia e migliaia, anzi milioni, denunciano l’esistenza di una precisa tendenza culturale manipolatoria tesa a costringere le persone in un ruolo.

002-triennale-bovisa-2-2006_a3499Chi lo volesse, può chiederlo all’autore medesimo (info@ichome.it); mentre il contenuto del libro può essere esaminato all’indirizzo www.ilmaestrodellupocattivo.it.

Miglieruolo
Mauro Antonio Miglieruolo (o anche Migliaruolo), nato a Grotteria (Reggio Calabria) il 10 aprile 1942 (in verità il 6), in un paese morente del tutto simile a un reperto abitativo extraterrestre abbandonato dai suoi abitanti. Scrivo fantascienza anche per ritornarvi. Nostalgia di un mondo che non è più? Forse. Forse tutta la fantascienza nasce dalla sofferenza per tale nostalgia. A meno che non si tratti di timore. Timore di perdere aderenza con un mondo che sembra svanire e che a breve potrebbe non essere più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.