Scor-data: 4 aprile 1850

Nasce Ellie… che conquisterà il mondo: un racconto-metafora di Richard Matheson

di d. b. (*)   

Cominciamo con un’orazione. Nel primo «mistero doloroso» di Santa Wikipedia, la protettrice dei curiosi un pochetto pigri, Los Angeles (comunemente abbreviata in LA) viene presentata così. «Il nome originario è El Pueblo de Nuestra Señora de los Angeles de Porciuncula de Asís che significa “Il villaggio di Santa Maria degli Angeli della Porziuncola di Assisi” […] importante città della California, la seconda degli Usa […] Diventata città il 4 aprile 1850 (5 mesi prima che la California diventasse il trentesimo stato dell’Unione) […] Nel 2004 venne stimata una popolazione di 3.845.000 abitanti. […] Il sindaco è Antonio Villaraigosa, primo ispanico a rivestire tale carica dal 1872».

Nel secondo «mistero dolorosissimo» (l’ignoranza fa male) si contempla questa, ignota ai più, Porziuncola: santa Wikipedia chiarisce che fu la terza chiesa riparata da san Francesco «dopo la sua vocazione».

Nel terzo mistero, forse un po’ meno doloroso, mi rammento da solo che Francesco d’Assisi oltre a essere d’esempio per umili cristiani, eretici e persino inquisitori feroci (di tutto un po’ insomma) è stato ispiratore di numerosi registi. Sempre lei, santa Wikipedia, cita Roberto Rossellini (1950), Liliana Cavani (due volte), Franco Zeffirelli (scusate la parentesi horror) e altro; dimentica Pasolini e la seconda parte del bellissimo «Uccellacci e uccellini» ma, si sa, la Santa Wikipedia («bidibin-bidibin-bidibin-bombom» come dicevano i Gufi di una sua collega) è conformista.

Nel quarto «dolorosetto mistero» io ho chiesto a Sf cioè Sorella fantascienza (sempre sia lodata) di illuminarmi sul futuro di La ovvero Los Angeles per fare una «scor-data» del futuro invece che del passato. Durante la notte Sf mi ha detto, con una forte vocalizzazione: «vaaaaai a pagina 484 del seeeeecondo voluuuuuume “Tutti i racconti”, edizione Fanucci, di Richard Matheson. Vaaaai, guaaaaaarda e stupiiiiiiiiiiiisci».

Ecco allora un po’ di archeologia del futuro. Ovvero vi riassumo un racconto del 1959 (non vi dirò il titolo neanche se mi invitate a pranzo) di Matheson che parla della Los Angeles che verrà.

«Il fenomeno noto nei circoli scientifici come il “Movimento di Los Angeles” fu rivelato […] quando Albert Grimsby, fece una scoperta singolare […] Los Angeles è viva». Il dottor Maxwell è il primo a saperlo; resta scettico finché Grimsby non gli fa guardare al microscopio un frammento della città: «si muove» ammette. All’inizio nessuno si allarma anche se gli aranci “sconfinano” e strane mode si diffondono nelle zone circostanti. Un giornalista soprannomina la città «Ellie, la metropoli mutaforme» ma sartebbe più esatto dire strisciante. Poi si preoccupano i repubblicani e l’Associazione medica americana che individua i «sintomi dell‘Ellietis». Il primo è «una smodata voglia di agrumi»; il secondo una «parziale perdita delle distinzioni geografiche»; il terzo un «desiderio innaturale di acquistare un motoveicolo»; il quarto una «insana passione per il cinema»; il quinto è la «ricerca di accessori stravaganti […] tutti solitamente di colori sgargianti».

Il resto non posso dirvelo, specialmente se siete tennisti o paurosi. Ovviamente Ellie conquisterà il mondo.

(*) Ricordo – per chi si trovasse a passare da qui per la prima volta – il senso di questo appuntamento quotidiano. Dall’11 gennaio 2013, ogni giorno (salvo contrattempi sempre possibili) troverete in blog a mezzanotte e un minuto una «scordata» – qualche volta raddoppia, pochi minuti dopo – di solito con 24 ore circa di anticipo sull’anniversario. Per «scor-data» si intende il rimando a una persona o a un evento che per qualche ragione il pensiero dominante e l’ignoranza che l’accompagna dimenticano o rammentano “a rovescio”. Qualche volta – come oggi – ci sarà un post più pazzariello.

Molti i temi possibili. Nel mio babelico archivio, sul 4 aprile avevo, fra l’altro, fatto queste ipotesi: 1589: muore Benedetto «il moro»; 1909: nasce Leone Ginzburg; 1937: bombe italiane su Durango; 1944: nel campo di sterminio nazista, Risiera di San Sabba (Trieste), entra in funzione il forno crematorio; 1949: debutta la Nato; 1966 : a Dakar primo Festival mondiale delle «Arti Negre»; 1968: ucciso Martin Luther King; 1982: in centomila a Comiso contro i missili; 1984 (inteso come romanzo di Orwell): il protagonista inizia a scrivere un diario segreto; 1992: prima donna vescovo nella Chiesa luterana; 1993: muore Tonino Bello; 1998: fattaccio in Vaticano. E chissà, a cercare un poco, quante altre «scor-date» salterebbero fuori su ogni giorno.

Molte le firme (forse non abbastanza per questo impegno quotidiano) e assai diversi gli stili e le scelte; a volte troverete post brevi, magari solo una citazione, un disegno o una foto. Se l’idea vi piace fate circolare le “scor-date” o linkatele ma ovviamente citate la fonte. Se vi va di collaborare – ribadisco: ne abbiamo bisogno: certi temi, aree geografiche o periodi storici sono poco “coperti” – mettetevi in contatto con me (pkdick@fastmail.it) o con il piccolo gruppo intorno a quest’idea, di un lavoro contro la memoria “a gruviera”. (db)

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.