Scor-data:1 maggio 1886

«La tarantola universale» di Eduardo Galeano (*)  

Accadde a Chicago nel 1886.

Il primo maggio, quando lo sciopero operaio paralizzò Chicago e altre città, il giornale «Philadelphia Tribune» diagnosticò: «La forza lavoro è stata punta da una specie di tarantola universale ed è diventata pazza da legare».

Pazzi da legare erano gli operai che lottavano per la giornata di lavoro di 8 ore e per il diritto all’organizzazione sindacale.

L’anno dopo, quattro dirigenti operai, accusati di omicidio, furono condannati senza prove in un giudizio farsa. Georg Engel, Adolf Fischer, Albert Parsons e Auguste Spies finirono sulla forca. Il quinto incarcerato, Louis Linng, si era fatto saltare la testa in cella.

Ogni 1 maggio il mondo intero li ricorda.

Con il passare del tempo, le convenzioni internazionali, le costituzioni e le leggi hanno dato loro ragione

Tuttavia le imprese di maggior successo continuano a non saperlo. Proibiscono i sindacati e misurano la giornata lavorativa con gli orologi sciolti che dipinse Salvador Dalì.

(*) Riprendo questo scritto di Eduardo Galeano dal bellissimo «Specchi» ovvero «Una storia quasi universale» che Marcella Trambaioli ha tradotto per Sperling & Kupfer nel 2008.

Ricordo – per chi si trovi a passare da qui per la prima volta – il senso di questo appuntamento quotidiano. Dal l’11 gennaio 2013, ogni giorno (salvo contrattempi sempre possibili) troverete in blog a mezzanotte e un minuto una «scordata» – qualche volta raddoppia, pochi minuti dopo – di solito con 24 ore circa di anticipo sull’anniversario. Per «scor-data» si intende il rimando a una persona o a un evento che per qualche ragione il pensiero dominante e l’ignoranza che l’accompagna dimenticano o rammentano “a rovescio”.

Molti i temi possibili. A esempio, nel mio babelico archivio, sul 1 maggio c’erano anche queste ipotesi: 305: abdicazione simultanea di Diocleziano e Massimiano: 1600: inizia in questa data il film «Enrico V» di L. Olivier; 1753: il primo erbario (Linneo) della storia; 1840: primo francobollo ufficiale; 1851: «Great Exhibition», prima fiera mondiale; 1891: primo fascio dei lavoratori in Sicilia; 1898: invasione Usa delle Filippine; 1924: beffa di Picelli contro i fascisti; 1941: esce il film «Quarto potere»; 1947: Portella delle Ginestre; 1951: Mossadeq annuncia che l’Iran nazionalizzerà il petrolio; 1982: ucciso Pio La Torre. E chissà, a cercare un poco, quante altre «scor-date» salterebbero fuori su ogni giorno.

Molte le firme (non abbastanza per questo impegno quotidiano) e assai diversi gli stili e le scelte; a volte troverete post brevi, magari solo una citazione, un disegno o una foto. Se l’idea vi piace fate circolare le “scor-date” o linkatele ma ovviamente citate la fonte. Se vi va di collaborare – ribadisco: ne abbiamo bisogno – mettetevi in contatto (pkdick@fastmail.it) con me e con il piccolo gruppo intorno a quest’idea, di un lavoro contro la memoria “a gruviera”. (db)

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.