La memoria rimossa del massacro di Debre Libanos

… e dell’età coloniale italiana. di Ilaria Sesana (*) Tra il 20 e il 29 maggio 1937 le truppe italiane massacrarono più di duemila monaci e pellegrini al monastero etiope. Una strage che, come altri crimini di guerra commessi nelle colonie, trova spazio a fatica nel discorso pubblico, nonostante i passi fatti da storiografia e letteratura. Con quel passato il

Continua a leggere

Nel nuovo trattato pandemico il profitto si fa norma

Il testo non ha clausole di salvaguardia dagli interessi dei privati. Un evento senza precedenti nel diritto internazionale di Nicoletta Dentico (*) Quando leggerete questa rubrica, i giochi saranno fatti. A Ginevra i delegati dei governi avranno concluso i nove round negoziali, avviati nel 2022, per convergere sul testo di un trattato che permetta alla comunità internazionale di non trovarsi

Continua a leggere

Taranto, ma quale lieto fine?

Ad aprile è attesa la sentenza della Corte di giustizia europea che potrebbe fermare gli impianti dell’ex Ilva. Ma in città i livelli di inquinanti non diminuiscono. di Nicoletta Dentico (*) Il film “Palazzina Laf” – con cui il regista Michele Riondino racconta la storia di un operaio dell’Ilva di Taranto reclutato come spia dai vertici aziendali- è un’accusa al

Continua a leggere

Il nuovo assegno di inclusione farà crescere la povertà

di Michele Raitano (*) La riforma voluta dal Governo Meloni ha reso categoriale l’accesso al “reddito minimo”. Riducendo il numero di famiglie beneficiarie e gli importi medi. Pessima idea. La rubrica su Altreconomia a cura dell’Osservatorio internazionale per la coesione e l’inclusione sociale (OCIS). Dal primo gennaio 2024 non esiste più il reddito di cittadinanza (Rdc), sostituito dall’assegno d’inclusione (Adi).

Continua a leggere
1 2 3 10