Tutti lo chiamano Apartheid, non solo in Palestina

articoli di Amnesty, Gideon Levy, Samah Jabr, Michael Sfard, Romana Rubeo, Alya Zoabi, Mona Abuamara, Ugo Tramballi, Hagai El Ad,Mohammed El-Kurd, Alessandra Mecozzi, Jessica Buxbaum, Muna Dajani, Alison Flood, Zehava Galon e l’invito a boicottare Puma. Ttesti ripresi da amnesty.it, amiciziaitalo-palestinese.org, palestinaculturaliberta.org, frammentivocalimo.blogspot.com, pagineesteri.it,bdsitalia.org, assopacepalestina.org, invictapalestina.org). Ed è in partenza una raccolta di firme per bloccare il commercio di ciò

Continua a leggere

I crimini di guerra di Netanyahu alla corte dell’Aja

L’appello. Il premier Benjamin Netanyahu sia condotto davanti alla Corte penale dell’Aja e processato per crimini di guerra  (ripreso dal Manifesto del 01.06.2021) Ma perché nessuno contempla l’ipotesi che il premier Benjamin Netanyahu venga condotto davanti alla Corte penale dell’Aja e processato per crimini di guerra? Rende perplessi il fatto che Israele abbia dovuto difendersi dai missili lanciati dalle milizie di

Continua a leggere

Umanità vuol dire?

La rubrica settimanale (con brevi testi e fotomontaggi) di Chief Joseph: 144esimo appuntamento A Ceuta (città autonoma spagnola ubicata in Nord Africa) Luana Reyes, una volontaria ventenne della Croce Rossa spagnola, ha abbracciato e consolato un migrante che piangeva per i suoi amici morti. Un gesto di umanità, immortalato dai fotografi, che ha scatenato i soliti avvoltoi. «Basta buonismo: l’immigrato

Continua a leggere

La guerra che viene/1: Le porte dell’Inferno si sono dischiuse a Bagdad

di Sandro Moiso (*) Il brutale omicidio del generale dei corpi speciali iraniani per le operazioni all’estero (Divisione Quds) Qassem Soleimani, avvenuto a Bagdad ad opera di un drone o, forse, di elicotteri americani alzatisi in volo in quei minuti, è già stato paragonato, da un importante membro per l’Iran del think tank International crisis group, Ali Vaez, all’omicidio di

Continua a leggere
1 2