2021: fuga dal Nicaragua

Il linguista Noam Chomsky e la poetessa Margaret Randall tra i firmatari della petizione-appello inviata ai governanti del Nicaragua in cui si afferma che «i crimini del governo degli Stati Uniti, passati e presenti, non sono la causa, né giustificano o legittimano i crimini contro l’umanità commessi dall’attuale regime di Daniel Ortega e Rosario Murillo». Le storie degli internazionalisti ai

Continua a leggere

Il puzzle giuridico che cambia la faccia del Nicaragua

di Bái Qiú’ēn Vidi una donna bellissima con gli occhi bendati eretta sui gradini di un tempio di marmo. […] Poi un giovanotto col berretto rosso balzò al suo fianco e le strappò la benda. Ed ecco, le ciglia erano corrose dalle palpebre imputridite; le pupille bruciate da un muco latteo; la follia di un’anima morente le era scritta sul volto –

Continua a leggere

Nicaragua: il precipizio del sandinismo

L’ondata di arresti che ha travolto buona parte della vecchia generazione di militanti di primo piano del Frente sandinista rappresenta un punto di non ritorno. Ortega e Murillo gestiscono il paese alla stregua di un clan familiare, utilizzano ancora una retorica rivoluzionaria, ma non si differenziano molto dal somozismo che hanno combattuto. Gli ideali del sandinismo culminati nella storica lotta

Continua a leggere

Piccole storie del Nicaragua (e di ambasciatori)

Un’analisi di Bái Qiú’ēn sulle prossime elezioni presidenziali, sull’orteguismo e su ambasciatori nica poco credibili. A SEGUIRE, la brutta storia di Mario Vattani, fascio-rock e picchiatore designato in Consiglio dei Ministri a diventare ambasciatore d’Italia a Singapore la cui nomina ha innescato interrogazioni parlamentari e appelli affinché il Presidente della Repubblica ne revochi l’incarico.

Continua a leggere
1 2 3 5