Una miniera di rame minaccia il parco nazionale dello Zambesi

di Oscar Nkala [Il prezzo del rame vola, così come le previsioni sulla domanda mondiale. Sulla spinta della cd “transizione ecologica” Goldman Sachs prevede, entro il 2030, una crescita fra 600% e il 900% della domanda del metallo rosso, indispensabile per elettrificare il mondo. Una pressione sul mercato che si riflette nella rinnovata aggressività dell’estrazione nei confronti dei territori che

Continua a leggere

Il mondo contadino colombiano e la scommessa per un nuovo Paese

di Lautaro Romero [Il 28 aprile 2021 migliaia di colombiani, in gran parte giovani, sono scesi nelle strade contro una riforma tributaria che mirava a gravare il carico fiscale sulle famiglie più povere del paese, che rappresentano la metà della popolazione. La pressione popolare ha obbligato il governo di Iván Duque a ritirare la riforma dopo quattro giorni dall’inizio delle

Continua a leggere

La crescita verde sta avvenendo veramente?

di Timothée Parrique [Nel marzo 2019, Corinne Le Quéré del Tyndall Centre for Climate Change Research nel Regno Unito e altri nove studiosi hanno pubblicato su Nature “Drivers of declining CO2 emissions in 18 developed economies”, uno degli studi più citati a favore della “Crescita Verde”, la dottrina – caldeggiata dalla Banca Mondiale, dall’UE, dall’Ocse e dal Programma delle Nazioni

Continua a leggere

Uma­nità a perdere. Sindemia e resistenze

di Osservatorio sulla Repressione È dal 2007 – anno di costituzione – che l’Osservato­rio sulla Repressione promuove e coordina studi, ricer­che, dibattiti e seminari, sui temi della repressione, della legislazione speciale, della situazione carceraria in Italia come nei contesti europeo e internazionale. Grazie a un’informazione quotidiana il nostro sito, le pagine facebook e twitter i canali telegram e youtube nel

Continua a leggere

Infrastrutture coloniali fra Italia e Israele

Collettivo Gastivists (*) [Oggi che l’occupazione israeliana dimostra ancora una volta agli occhi del mondo tutta la sua violenza, giova ricordare la complicità dell’Unione Europea e di paesi quali Grecia, Cipro e Italia con le autorità israeliane, in merito al loro coinvolgimento nel progetto EastMed, un gasdotto che porterà sulle coste del Salento il gas dei giacimenti al largo di

Continua a leggere

Resistere all’agroindustria: un libro di Silvia Ribeiro

da Ecor.Network. Maíz, transgénicos y transnacionales è una raccolta di articoli di Silvia Ribeiro che si basa sul lavoro collettivo del gruppo ETC, iniziato a partire dalla scoperta della contaminazione transgenica del mais in Messico. Questo libro ci avvicina alla conoscenza dei meccanismi del sistema agroalimentare, del controllo esercitato attraverso le imprese dell’agroindustria, e degli impatti sociali e ambientali dei

Continua a leggere

Sahara Occidentale occupato: le compagnie internazionali che…

… investono illegalmente. C’è anche l’Italia. Centre d’Etudes et de Documentation Franco-Saharaoui Ahmed Baba MISKE Il Sahara Occidentale è riconosciuto dalle Nazioni Unite come “territorio non autonomo”, ovvero come territorio ancora da decolonizzare, conformemente alla Risoluzione 1514 del 1960. Nel ’75 la Spagna franchista, fino ad allora occupante coloniale, costruiva le premesse per il subentro, al suo ritiro dal Sahara

Continua a leggere
1 2