Pazienza ci vuole

Andrea Pazienza (San Benedetto del Tronto 1956 – Montepulciano 1988)   La sofferenza dell’abbandono Un’intervista ritrovata di Red Ronnie ad Andrea Pazienza, durante le giornate del Lucca Comics del 1984   Quella cena rubata tra Pertini e Andrea Pazienza [1] “Vede, io sono un vigliacco. Tutti noi siamo dei vigliacchi. Quando parliamo di democrazia siamo tutti in malafede. Democrazia significa

Continua a leggere

Cose viste: fra virus, governi e paura

di Julien Coupat et alii (*) Abbiamo visto abolita con uno schiocco di dita la libertà più elementare delle costituzioni borghesi – quella di andare e venire. Abbiamo visto un presidente pretendere di regolare dall’Eliseo i «dettagli della nostra vita quotidiana». Abbiamo visto un governo promulgare dall’oggi al domani delle nuove abitudini, la maniera corretta di salutarsi e anche promulgare

Continua a leggere

Che si parli del disarmo!

Alex Zanotelli, l’opuscolo «Nessuno Scrupolo», il sondaggio commissionato da ICAN, l’appello Reaserchers For Peace “Mai avuto uno scrupolo di coscienza? Non esiste il problema. Se scegli di lavorare in un’azienda della difesa sai dal primo giorno cosa si produce e quale sarà l’utilizzo. Se c’è uno scrupolo di coscienza, non puoi far altro che andare altrove”. Così Fabio Sgarzi, amministratore

Continua a leggere
1 2 3 12