Umano cioè divino: a qualsiasi costo?

La rubrica settimanale (con brevi testi e fotomontaggi) di Chief Joseph: 155esimo appuntamento

 

Nel 2019 il centro demoscopico Levada-Zentr ha condotto un sondaggio sulla popolarità di Stalin in Russia: il 52% prova per lui rispetto e ammirazione, il26% è del tutto indifferente e solo al 14% evoca paura e disgusto. La popolarità del dittatore è a un livello mai raggiunto: nei primi anni 2000 affermazioni positive e negative si equivalevano; nel 2015 i positivi aumentano fino a toccare l’apice del 2019, quando il 46% degli intervistati ritenne che le vittime in epoca staliniana fossero giustificate dai grandi obiettivi raggiunti. (Fonte: sito Sicurezza Internazionale).

 

Nel 1938, prima della introduzione delle leggi razziali, il 14 luglio apparve sul Giornale d’Italia una dichiarazione di 10 illustri scienziati (il cui elenco vorrei che virologi e medici che si pronunciano oggi su ciò che la scienza infallibilmente dimostra leggessero), tutti docenti delle principali università italiane, in cui si affermava su basi «puramente biologiche» che le razze esistono e che gli ebrei non appartengono «alla pura razza italiana». Così Giorgio Agamben, su «La Stampa» del 4 agosto.

L’immagine accanto al capo indiano è tratta dal sito TODAY Scienze.

 

L’AUTORE 

Chief Joseph – o se preferite Capo Giuseppe – è stato una guida (militare e spirituale) dei Nasi Forati, un popolo nativo americano. Si chiamava in realtà Hinmaton Yalaktit, che in lingua niimiipuutímt significa Tuono che rotola dalla montagna. Da tempo riceviamo molti contributi alla “bottega” firmati Chief Joseph. Sono fotomontaggi per dialoghi immaginari (spesso volutamente anacronistici) a commentare una notizia o un breve testo. Ci piacciono per l’estrema sintesi e la contrapposizione fra mondi diversi. Così la “bottega” ha chiesto a Chief Joseph di prendersi uno spazio fisso (come hanno da tempo le vignette di Energu) e lui ha accettato: faremo il mercoledì mattina. [db]

La Bottega del Barbieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *