Ventotene e la repressione degli antifascisti

Un corso di formazione per insegnanti: 7-11 ottobre

L’ associazione “Scuola e società”, in collaborazione con l’Archivio storico di Ventotene – Centro di ricerca e documentazione sul confino politico e la detenzione e con la Lega navale italiana di Ventotene, promuove il corso di formazione per insegnanti a Ventotene sul tema La repressione dell’antifascismo: il confino politico e l’internamento. Il caso di Ventotene”.

Corso residenziale a Ventotene, mercoledì 7 ottobre – domenica 11 ottobre 2020

OBIETTIVO

Conoscere direttamente la storia di Ventotene che a partire dal 1939 divenne il più grande luogo di concentrazione e di confino dell’opposizione antifascista. Ruolo reso ancora più importante dalla presenza nell’isola di Santo Stefano, in fronte a Ventotene, di uno dei carceri di massima sicurezza italiani dove, accanto a detenuti comuni, furono imprigionati i più irriducibili fra gli antifascisti. L’occasione è anche quella di riflettere sulla nostra memoria nazionale e sui luoghi che la rappresentano, abbandonati spesso all’oblio oppure manipolati ad uso della costruzione o dell’invenzione di una storia di comodo, infarcita di anacronismi oppure di mistificazioni.

Per i temi trattati il seminario di formazione proposto si inserisce nel contesto delle nuove disposizioni ministeriali che hanno posto l’attenzione sull’educazione alla cittadinanza e sulla Costituzione italiana. La Costitituzione infatti prese forma anche a Ventotene: attraverso l’organizzazione di discussioni clandestine, la circolazione di libri e di idee, l’isola dei confinati politici divenne infatti una “palestra” straordinaria di lavoro per l’Italia del futuro.

Il corso, per chi lo vuole, include anche un’iniziazione alla pratica della vela intendendo questa attività come una delle espressioni elevate di libertà individuale e cooperazione di gruppo nello spirito, appunto, di resistenza caratteristico di Ventotene.

PROGRAMMA

Mercoledì 7 ottobre

Partenza dal porto di Formia alle 15,30. Arrivo sull’isola e sistemazione presso la foresteria della Lega navale di Ventotene.

20 Cena presso la foresteria.

Giovedì 8 ottobre

09,30-11,30 presso l’Archivio di Ventotene «Il confino politico: strumento di repressione delle lotte sociali e politiche. Dall’età liberale al fascismo». Relatore: Giorgio Monestarolo (Laboratorio di storia delle Alpi- Università della Svizzera italiana)

11,30-12,30: Discussione aperta e indicazioni per la costruzione di percorsi didattici

Pranzo presso la scuola di vela di Cala Rossano.

15,30-17,30: «I luoghi del confino», visita dell’isola guidata da Anthony Santilli (Centro di ricerca e documentazione sul confino politico e la detenzione)

20 Cena presso la foresteria della Lega navale

Venerdì 9 ottobre

9,30-11,30 (presso l’Archivio di Ventotene). «Imperialismo e confino. La politica d’internamento degli oppositori alle occupazioni fasciste 1922-1943». Relatore: Eric Gobetti (Istituto storico della Resistenza di Torino)

Pranzo presso la scuola di vela di Cala Rossano

14,30-15,30: «Storie di donne e di uomini nel confino a Ventotene». Relatore: Giorgio Monestarolo (Laboratorio di storia delle Alpi – Università della Svizzera italiana)

16-17: discussione aperta e indicazioni per la costruzione di percorsi didattici

20 Cena presso la foresteria

Sabato 10 ottobre

09,30-11,30: visita al museo delle migrazioni ornitologiche oppure pratica della vela con gli istruttori della Lega navale

Pranzo presso la scuola di vela di Cala Rossano

16-18: visita ai resti archeologi di Villa Giulia oppure pratica della vela con gli istruttori della Lega navale

Domenica 11 ottobre

09.30-11,30: visita guidata alle Cisterne romane e dei carcerati oppure pratica della vela con gli istruttori della Lega navale

12,30 pranzo presso la scuola di vela

15 Partenza dal porto di Ventotene per Formia

Il costo del corso di formazione è 205 euro (pagabile con il bonus per la formazione insegnanti).

Il costo per l’ospitalità (comprendente vitto e alloggio) è 60 euro.

I biglietti per le tre visite sono pari a 13,5 euro.

Per ulteriori informazioni e per attuare sinergie per il trasporto, laddove sia possibile, contattare giorgio.monestarolo@fastwebnet.it

PORTFOLIO DELLE COMPETENZE

Il corso di formazione prevede l’acquisizione delle seguenti competenze:

  • competenze rispetto ai diritti e ai doveri dei cittadini attraverso la comparazione fra la legislazione in materia di libertà politica fra età liberale, fascismo, età repubblicana

  • competenze riguardo alle differenti e opposte identità politiche e antropologiche del fascismo e dell’antifascismo

  • competenze rispetto alla conservazione, riscoperta e attivazione dei luoghi della memoria della storia nazionale ed europea.

 

 

La Bottega del Barbieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *