Nicaragua: il Paese delle oligarchie dinastiche

Dall’Indipendenza, conquistata il 15 settembre 1821, ai giorni nostri, con l’esclusione degli anni della Rivoluzione sandinista, un piccolo gruppo di famiglie tradizionalmente ha controllato il potere politico, economico e culturale del paese. Oggi la storia si ripete con l’orteguismo, non a caso, durante le proteste di piazza, associato al somozismo. di Bái Qiú’ēn

Continua a leggere

Ecuador: il fallimento della militarizzazione

La strategia repressiva di Noboa non è servita a fermare la violenza dei cartelli della droga. La criminalità organizzata, nonostante i numerosi arresti dell’ultimo periodo, si è impadronita del paese sfruttando le politiche neoliberiste da cui è derivata la crescita di imprese offshore e delle attività di riciclaggio di denaro sporco che le hanno permesso di ramificarsi tra le istituzioni.

Continua a leggere

Cos’è cambiato tra la guerra d’Algeria e il massacro in corso a Gaza?

Nelle prime settimane di gennaio, sono stato in Algeria. Una passeggiata tra le vie del Centro città mi rimanda indietro nel tempo alla Guerra d’Algeria, poi mi riporta ai giorni di oggi, al massacro in corso nella striscia di Gaza e nei territori palestinesi occupati.  cosa è cambiato tra quei giorni e questi, mi è venuto da chiedere.

Continua a leggere

Il Rojava tra genocidio e minacce dell’Isis

Ancora bombardamenti turchi. di Alessia Manzi (*) ʺNegli ultimi giorni la Turchia ha commesso oltre cinquanta crimini di guerra sui territori della Siria del Nord e dell’Estʺ afferma in un tweet Farhad Shami, portavoce delle Syrian Democratic Forces (SDF). Tra il 12 e il 16 gennaio, i boati dei bombardamenti lanciati dall’aviazione turca hanno squarciato ancora una volta il silenzio

Continua a leggere
1 2 3 217