Ci resta un Po di speranza?

Per il 28 luglio 2022 – «Earth Overshoot day» – lungo il fiume Rifondazione si mobilita

 28 LUGLIO 2022 GIORNO DEL DEBITO ECOLOGICO. RIFONDAZIONE COMUNISTA SI MOBILITA LUNGO IL PO, DAL PIEMONTE AL POLESINE, PER CHIEDERE DI CAMBIARE STRADA!

Il 28 luglio 2022 sarà l’Earth Overshoot day: il giorno nel quale l’umanità avrà consumato totalmente le risorse che il pianeta produce in un intero anno.

Risorse non rinnovabili e che stiamo esaurendo. Una di queste è l’acqua.

La crisi idrica di questi giorni non è né una calamità né un’emergenza, ma conseguenza dei cambiamenti climatici e di un uso dissennato delle risorse naturali nelle attività industriali e nell’agricoltura.

Il Governo e le regioni, invece di attuare la riconversione ecologica necessaria da anni, continuano ad operare nella logica dell’emergenza con provvedimenti tampone. E intanto continuano a finanziare lo stesso sistema produttivo che ci ha portato all’orlo del collasso.

La valle del Po è un luogo simbolo dell’irrazionale valorizzazione del valore fine a se stessa, dell’idea di una natura ridotta a nero fondale da cui prendere e in cui gettare tutto quel che si vuole.

Oggi più che mai appare chiaro come, lungo l’asta del Po, nessuno si salva da solo e che la tanto rincorsa autonomia differenziata è pura follia.

Noi non ci arrendiamo a questo stato di cose.

Vogliamo agire fuori dal sentiero della competizione tra territori promuovendo invece un coordinamento cooperativo tra di essi, lavorando su soluzioni condivise e democratiche che portino persone e territori fuori dai pericoli costruiti da un’economia irresponsabile.

Elena Mazzoni – resp. naz. Ambiente / Beni Comuni

https://fb.watch/evuEkKstOX/

https://fb.watch/evuBGhb9V5/

Fabrizio Baggi – segr. reg. Lombardia

Paolo Benvegnù – segr. reg. Veneto

Alberto Deambrogio – segr. reg. Piemonte

Stefano Lugli – segr. reg. Emilia Romagna

Indichiamo un primo appuntamento per dar corso a questo ragionamento collettivo.

Il 27 e 28 luglio, i nostri circoli si attiveranno per sensibilizzare su questi temi le popolazioni rivierasche del Po. Una catena simbolica per unire i territori nel nome di una alternativa comune e di una riconversione ecologica e sociale dell’economia, nell’interesse di tutte e di tutti.

Pian del Re (CN): 28 luglio, ore 11 – Manifestazione

Torino: ponte Gran Madre: 28 luglio, ore 11/13 – Flashmob

Casale Monferrato: piazza Mazzini, 28 luglio, ore 18 – Volantinaggio

Cento: 28 luglio, ore 10/12 volantinaggio al mercato cittadino

Occhiobello: frazione S. Maria Maddalena ponte Lago Scuro, 28 luglio, ore 11- Flashmob

Manifestazioni si sono volte la mattina del 27 luglio a Bereguardo (sulle rive del Ticino), Correggio, Piacenza e Ravenna,

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.