Fratelli siam(co)esi – 477 e mezzo

dove Energu fugge (dalla polizia “locale” di Genova ?)

Forse chi passa in bottega e ha una buona memoria ricorda che Federico Fellini non volle chiamare “nono” il film dopo l’ottavo e lo intitolò “Otto e mezzo“. Così il nostro Energu oggi invece della puntata 478 … si dimezza: dopo la vignetta su Genova si è mosso a “scartamento ridotto”. Perchè? Ah saperlo, forse è un mistero teologico. Da lui abbiamo avuto solo una foto. QUESTA

Con la foto c’era una misteriosa didascalia ovvero «La fuga da spinaceto (Caro diario) ha portato i nani moretti a S.Giovanni, Roma». Cosa dirvi? Se in tavola c’è il Ros-olio allora forse troverete anche Spin-aceto in omaggio a un noto detto. Un grido sorge dal cuore: orsù Energu torna, il sabato senza te è troppo triste.

Ah, forse vi state chiedendo se la notizia sul “lazo” tecnologico della polizia locale genovese è vera. Purtroppo sì. Come dite? Parlate più forte per favore. “Per le stronzate i soldi si trovano sempre”? Scusate, potreste ripeterlo in 50mila? Grazie.

redazione
Un piede nel mondo cosiddetto reale (dove ha fatto il giornalista, vive a Imola con Tiziana, ha un figlio di nome Jan) e un altro piede in quella che di solito si chiama fantascienza (ne ha scritto con Riccardo Mancini e Raffaele Mantegazza). Con il terzo e il quarto piede salta dal reale al fantastico: laboratori, giochi, letture sceniche. Potete trovarlo su pkdick@fastmail.it oppure a casa, allo 0542 29945; non usa il cellulare perché il suo guru, il suo psicologo, il suo estetista (e l’ornitorinco che sonnecchia in lui) hanno deciso che poteva nuocergli. Ha un simpatico omonimo che vive a Bologna. Spesso i due vengono confusi, è divertente per entrambi. Per entrambi funziona l’anagramma “ride bene a librai” (ma anche “erba, nidi e alberi” non è malaccio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.