Furundulla 114 – Guerra: e sai cosa bevi…

…disertate gente. Disertate (*)

di Benigno Moi

Assodato che le vignette non vanno spiegate… ma sono un sasso buttato come spunto di riflessione, per ogni vignetta almeno un link (forse)

Oggi, 2 giugno

https://ilmanifesto.it/leconomia-di-guerra-non-e-piu-una-metafora

duegiugno

oggi due giugno è la Festa della Repubblica, istituita nel 1947 per commemorare l’anniversario della nascita della Repubblica, avvenuta con la vittoria sulla monarchia nel referendum del 2 giugno 1946.

Vauro

La decisione di far seguire una parata (Rivista) militare alla deposizione di una corona d’alloro alla tomba del Milite Ignoto, arrivò solo l’anno dopo, su pressione del Ministro della Difesa Randolfo Pacciardi.

Pazienza

Fu sempre Pacciardi, nonostante il suo indubbio passato di antifascista e combattente antifranchista in Spagna, a chiedere che dalla sfilata venissero escluse le formazioni partigiane. Si stava entrando nella suddivisione del Mondo in blocchi e Pacciardi, da buon atlantista ante litteram (fra l’altro trascorse gli anni della seconda guerra mondiale proprio negli USA) metteva il suo tassello nel posizionamento dell’Italia a fianco degli Americani.

Azione nonviolenta

La Costituzione di questa Repubblica fra i suoi principi fondamentali contempla l’articolo 11, che comunque lo sia voglia girare “ripudia la guerra (…) come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”, mentre l’articolo che recita che “La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino” è pur sempre solo il 52

Per questo proprio oggi, mentre si sta sempre più militarizzando la nostra quotidianità, mi sembra giusto e doveroso ricordare i disertori e gli obiettori che, per motivi etici, religiosi, economici o quant’altro, hanno detto signornò.

Lo farò con disegni non solo miei, con foto e link sulla storia dell’obiezione di coscienza in Italia, a cominciare dal sardo Pietro Pinna, e col richiamo alla battaglia ancora aperta per la riabilitazione dei centomila disertori italiani della Prima Guerra Mondiale. A cominciare da quanto si può trovare in Bottega

2014    appello per riabilitare i decimati-disertori-disobbedienti di guerra/

2015    riabilitare-i-disertori-della-grande-guerra/

2020   una-legge-per-le-vittime-del-militarismo/

2022  plotone-di-esecuzione

Storia, obiezione e diserzione:

Obiezione di coscienza – Anarcopedia

didattica/fuori-ordinanza-lobiezione-di-coscienza-al-servizio-militare-in-italia/

disertori-per-mietere-il-grano

i-pionieri-dellobiezione-di-coscienza-in-italia/

signorno_una_storia_dell_obiezione_parlano_gli_antenati_del_servizio_civile

Proletari in divisa

https://www.infoaut.org/date/2017/1/12?catid=30

Cattolici e Testimoni di Geova

https://www.azionenonviolenta.it/testimoni-geova-1915-2005-obiettori-coscienza-italia/

Pazienza

 

 

cinema

Due film che parlano di obiettori e ambientati ambedue durante la Seconda Guerra Mondiale, il primo francese l’altro americano: 

Vauro

Non Uccidere, 1961, del purtroppo invecchiato male Claude Autant-Lara Non_uccidere

La Battaglia di Hacksaw Ridge, 2016, dell’ugualmente controverso Mel Gibson hacksawridge

canzoni

Signornò   Timoria Signornò

Diserzione   Parto delle nuvole pesanti  diserzione

Il Povero Elia  F. Amodei    elia

Il soldato Bruna  Pino Masi     soldato-bruna

Anonimo O cielo cielo   o-cielo-cielo

Bibliografia
  1. ALBESANO, Storia dell’obiezione di coscienza in Italia, Santi Quaranta, 1993
  2. AA.VV, Processo all’obiettore, Lanterna, 1971
  1. FERRUA, L’obiezione di coscienza anarchica in Italia, Arkiviu-Bibrioteka “T. Serra”, 1997
  2. MARTELLINI, Fiori nei cannoni, Donzelli editore, 2006
  3. PARIS, L’obiezione di coscienza, Passigli editori, 2011
  4. PIOLI, Gli obbiettori di coscienza dinanzi alla legge, Rescigno, 1949
  5. ROCHAT, L’antimilitarismo oggi, Claudiana, 1973

L’origine del nome dato alla rubrica Furundulla si può invece scoprire qui: hastagasa

https://www.redattoresociale.it/article/notiziario/signorno_una_storia_dell_obiezione_parlano_gli_antenati_del_servizio_civile

 

 

 

 

 

 

 

 

L’origine del nome dato alla rubrica Furundulla si può invece scoprire qui: hastagasa

(*) Titolo e sottotitolo sono una “parodia” di una famosa pubblicità di Assobirra del 1978, testimonial Renzo Arbore (“Birra… e sai cosa bevi”. “…Meditate gente, meditate…”)

Benigno Moi

Un commento

  • Gianfranco Monaca

    Leggere le Satire di Vittorio Alfieri, soprattutto la XVI Decimaquarta – La Milizia
    un antimilitarista del Settecento italiano condannato dai Savoia alla “damnatio memoriae”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.