Il Come Eravamo del Come Saremo: isole nello spazio 7

di Mauro Antonio Miglieruolo

La Fantascienza come poesia per immagini, puntata numero 55

Mi affretto a consigliare un testo straordinario, uno degli ultimi della fase alta della fantascienza: Dune di Frank Herbert. Lo posto modificando la squenza che avevo predisposto. Non volevo (e non voglio) che, per cause all’imponderabile che interviene raggiunta una certa età, mi fosse sfuggito di segnalarlo. Un testo imprescindibile del quale il cinama non ha saputo cogliere l’intima essenza. Non un romanzo di stranezze e meraviglie: l’epopea dell’uomo contro la natura ostile.

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

*

Miglieruolo
Mauro Antonio Miglieruolo (o anche Migliaruolo), nato a Grotteria (Reggio Calabria) il 10 aprile 1942 (in verità il 6), in un paese morente del tutto simile a un reperto abitativo extraterrestre abbandonato dai suoi abitanti. Scrivo fantascienza anche per ritornarvi. Nostalgia di un mondo che non è più? Forse. Forse tutta la fantascienza nasce dalla sofferenza per tale nostalgia. A meno che non si tratti di timore. Timore di perdere aderenza con un mondo che sembra svanire e che a breve potrebbe non essere più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.