Lo spaventoso aumento della ricchezza e della povertà

di Salvatore Palidda

 

Secondo il Global Wealth 2020 (https://www.bcg.com/publications/2020/global-wealth-future-of-wealth-management-ceo-agenda) la ricchezza finanziaria globale in possesso ai più ricchi del mondo è stimata a fine 2019 a 226 mila miliardi di dollari, quindi triplicata rispetto agli 80 mila miliardi che si registravano nel 1999. Solo nel 2019 si è registrata una crescita del 9,6% nei patrimoni personali, la più forte nell’ultimo decennio, in cui la ricchezza è cresciuta del 6,2%, rispetto al 4,5% del primo decennio del nuovo secolo.
Secondo questo rapporto il Covid potrà avere l’effetto di un rapido ritorno ai livelli pre-crisi, oppure quello di una lenta ripresa o ancora una perdita strutturale dell’economia. In base a queste tre diverse ipotesi si stima quindi che nel 2024 la crescita della ricchezza potrà variare dall’1,4% nel peggiore dei casi (raggiungendo 243 mila miliardi di dollari) al 4,5% (282 mila miliardi) nello scenario migliore. In ogni caso, da ora a quattro anni i ricchi saranno comunque ancora più ricchi.

Nel quadro di fine 2019 l’Italia si conferma il nono Paese del mondo per ricchezza finanziaria, con 5,3 mila miliardi di dollari; il risparmio continua a esservi strategico, ancor di più nel contesto attuale. Anche per l’Italia le ipotesi di crescita annuale della ricchezza nei prossimi anni variano da 1 al 3%. I milionari italiani sono 400 mila, l’1% della popolazione adulta. Nel segmento degli Ultra High Net Worth, cioè i ricchi che posseggono più di 100 milioni di dollari, 1.700 sono italiani.

Ovviamente questo rapporto non dice come questi milionari e miliardari hanno accumulato tanta ricchezza … All’opposto è aumentata la povertà e persino la neo-schiavitù di immigrati e italiani senza tutele e in generale di tutti i lavoratori che non arrivano neanche a un salario annuale di 30 mila euro.

Come suggerisce qualcuno, se si applicasse la tassa dell’1% sui patrimoni di miliardari e milionari – ipotesi proposta da diversi economisti fra i quali Thomas Piketty e Gabriel Zucman e sposata da politici come Elizabeth Warren o Bernie Sanders – lo Stato italiano incasserebbe circa 50 miliardi di euro, quasi il doppio di quanto otterrebbe dalla Comunità Europea con il prestito del Mes.

 

 

La Bottega del Barbieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *