«Michele e l’aliante scomparso»

Ecco il nuovo romanzo di Maurizio Cometto: una nota di www.fantascienza.com e, a seguire, ululati verso la vicina Luna di db

cometto-michelee

Finalista al Premio Odissea, il romanzo «Michele e l’aliante scomparso» è immerso nella cultura mitologica montana, girata in chiave fantascientifica

«Se mi chiedessero, a bruciapelo, qual è l’autore italiano di narrativa fantastica che preferisco risponderei Maurizio Cometto» ha detto una volta Valerio Evangelisti. E davvero Maurizio Cometto si presenta come uno degli autori più sofisticati dal punto di vista stilistico, più originali per tematiche, più capaci di affondare nelle radici della tradizione e della cultura italiane per emergerne con una solida storia dai presupposti fantascientifici. Se volessimo giocare a un classico gioco di marketing editoriale potremmo definirlo il “Ray Bradbury italiano” o il “Lino Aldani piemontese”.

Michele e l’aliante scomparso esce oggi nella collana Odissea Digital Fantascienza, collana che sta mantenendo un livello qualitativo che ci rende davvero orgogliosi. Finalista al Premio Odissea, il romanzo di Cometto ci porta in montagna, in una comunità chiusa nelle proprie antiche – e strane – tradizioni. Avventura, mistero, un po’ di suspense, per una storia affascinante e avvincente.

Il sito di Maurizio Cometto: mauriziocometto.weebly.com/

«Michele e l’aliante scomparso» – SINOSSI

Un aliante giocattolo che sparisce in mezzo al cielo. Il richiamo di un rapace proveniente da un’altra dimensione. Pianti di bambini che si odono in fondo a una voragine dentro uno sgabuzzino. Cosa lega tutti questi fenomeni?

Solo la signora Lena lo sa. Lei vive nel retrobottega della sua ferramenta, e attraverso la tenda di perline spia la vita di Vallascosa. Conosce tutti i segreti del paese, molti dei quali riguardano proprio quel bambino, Michele.

Perché forse sarà lui a liberare Vallascosa dalla maledizione della “muta”, l’inquietante trasformazione a cui sono condannati tutti i bambini.

Un avvincente romanzo di formazione, dall’ambientazione tanto familiare quanto misteriosa.

«Se mi chiedessero, a bruciapelo, qual è l’autore italiano di narrativa fantastica che preferisco, risponderei Maurizio Cometto» (Valerio Evangelisti).

«Il futuro della letteratura fantastica italiana – che ha una tradizione nobile e antica, dall’800 a Buzzati – sta in un ingegnere piemontese timido e appassionato di gatti e oroscopi» (David Frati, Mangialibri).

«Maurizio Cometto è un narratore di razza, non un semplice scrittore, e questo basterebbe per farcelo amare» (Vincent Spasaro, autore de «Il demone sterminatore» e di «Assedio»).

L’autore

Maurizio Cometto è nato a Cuneo nel 1971. Tra i suoi libri pubblicati, il romanzo «Il costruttore di biciclette» (Il Foglio 2006), la raccolta «L’incrinarsi di una persistenza e altri racconti fantastici» (Il Foglio 2008) e il romanzo per istantanee «Cambio di stagione» (Il Foglio 2011). Nel febbraio 2016 è uscito il racconto lungo «La macchia» per Acheron Books. Ha pubblicato numerosi racconti in antologie, siti internet e riviste. Laureato in Ingegneria Meccanica, vive a Collegno.

IL LIBRO

Maurizio Cometto, «Michele e l’aliante scomparso», Delos Digital, Odissea Digital Fantascienza 25, isbn: 9788865308998, ebook formato kindle (su Amazon.it) o epub (sugli altri store) con social drm (watermark) dove disponibile, euro 3,99 iva inclusa

Ebook disponibile

Per acquistarlo on line vedi qui: https://www.fantascienza.com/21905/michele-e-l-aliante-scomparso-ecco-il-nuovo-romanzo-di-maurizio-cometto


ULULATI VERSO LA VICINA LUNA

di db

Sono d’accordo con Valerio Evangelisti, con Frati e con Spasaro: qui in “bottega” ho più volte recensito i libri di Cometto e altre volte abbiamo avuto il piacere di ospitare qui i suoi racconti. Io ne ho sempre goduto – nonostante Maurizio sia poco fantascientifico, per i miei gusti, e più arrampicato sugli altri rami del fantastico – e lo stesso spero per voi, popolo delle galassie. Ma stavolta non potrò preeeeeeesto leggere la versione definitiva di questo libro perché sono incasinato: ammesso che vi interessi saperlo, è colpa della Luna, del Renzi assillante e del fallito esperimento di trasformarmi in orso o marmotta per godere del letargo invernale. Dunque è con grande dolore che annuncio a me stesso – ma volendo anche urbi, orbi e Arbatax – che la pila dei libri da leggere cresce mentre le mie forze scemano. Mi perdonerà Cometto se leggerò il suo libro a dicembre? Quasi giurerei che «Michele…» mi entusiasmerà come tutti gli altri ma… ve lo confermerò a breve. Ovviamente se Renzi vince il referendum emigrerò su Antares/9; però magari vi scriverò da lì.

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.