Solidali con Elias

Brigate di solidarietà attiva

Elias è un nostro compagno della Brigata Meticcia abruzzese.
Ha 32 anni, è originario del Camerun ed è stato aggredito e insultato da quattro razzisti mentre attendeva l’autobus, dopo essere stato a cercare un lavoro a Castelnuovo Vomano.
Elias è uno di noi: a differenza di chi fomenta odio sul web lui ha preso parte, con decine di altri migranti, a numerosi interventi della Brigate di Solidarietà Attiva. C’era, quando abbiamo portato i primi aiuti alle persone intrappolate sotto metri di neve e senza riscaldamento.
C’era ad Amatrice e in tutto il cratere quando abbiamo costruito stalle per gli allevatori.
E c’era in molte altre situazioni per portare la sua solidarietà a chi ne aveva bisogno.
Mentre razzisti e fascisti schiumavano rabbia seduti con il culo al caldo a commentare lui spalava con noi.
Elias ama l’Italia e gli italiani molto più di quelli che si riempiono la bocca di inutili proclami sulla patria.
Elias è uno delle Bsa, lo sono tutti quelli come lui che nella solidarietà attiva ricostruiscono un noi collettivo.
Se toccano uno toccano tutti. AVANTI BRIGATE

alexik

Un commento

  • La mia incondizionata solidarietà a Elias e alla Brigata di Solidarietà Attiva che mi auguro voglia scegliere per esprimere la sua ferma protesta i un’adeguata forma non violenta, che è l’unica effettivamente efficace.
    Nino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.