Umanità vuol dire?

La rubrica settimanale (con brevi testi e fotomontaggi) di Chief Joseph: 144esimo appuntamento

A Ceuta (città autonoma spagnola ubicata in Nord Africa) Luana Reyes, una volontaria ventenne della Croce Rossa spagnola, ha abbracciato e consolato un migrante che piangeva per i suoi amici morti. Un gesto di umanità, immortalato dai fotografi, che ha scatenato i soliti avvoltoi. «Basta buonismo: l’immigrato voleva toccarle il seno» ha scritto un opinionista tv con simpatie di estrema destra. Un altro ha aggiunto: «Se ti piacciono i neri vai direttamente in Marocco» e cosi via…

 

Accanto al capo indiano, una foto di gruppo di leader sovranisti europei.

 

Il 22 maggio a Tel Aviv, una grande folla di israeliani e arabi ha manifestato inneggiando alla pace, alla tolleranza, alla coesistenza. Lo scrittore israeliano David Grossman (che ha perso un figlio nella guerra israelo-libanese del 2006) ha detto: «La lotta oggi in Israele non è tra ebrei e arabi. Ci sono esseri umani, da entrambi le parti, che credono nella pace, nell’uguaglianza, nella democrazia. Persone che non ne possono più di razzismo, paura e odio. Queste sono le linee del fronte fra i diversi poteri in Israele».

Nella foto, accanto al capo indiano, Benjamin Netanyahu e due guerriglieri di Hamas.

L’AUTORE 

Chief Joseph – o se preferite Capo Giuseppe – è stato una guida (militare e spirituale) dei Nasi Forati, un popolo nativo americano. Si chiamava in realtà Hinmaton Yalaktit, che in lingua niimiipuutímt significa Tuono che rotola dalla montagna. Da tempo riceviamo molti contributi alla “bottega” firmati Chief Joseph. Sono fotomontaggi per dialoghi immaginari (spesso volutamente anacronistici) a commentare una notizia o un breve testo. Ci piacciono per l’estrema sintesi e la contrapposizione fra mondi diversi. Così la “bottega” ha chiesto a Chief Joseph di prendersi uno spazio fisso (come hanno da tempo le vignette di Energu) e lui ha accettato: faremo il mercoledì mattina. [db]

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.