Frantz Fanon come metafora della liberazione: dell’oppresso…

… e anche dell’oppressore di Giorgio Riolo I. Il 6 dicembre 1961, a soli 36 anni, moriva Frantz Fanon, per una leucemia allora incurabile. Poco prima era stato pubblicato il suo libro fondamentale, esplosivo, letterariamente e contenutisticamente un capolavoro. I dannati della terra è il prodotto della grande stagione della liberazione e dell’emancipazione, del moto storico della decolonizzazione, e al

Continua a leggere

A cinquant’anni dall’autunno caldo

di Franco Astengo 68-69, SINDACALISMO, SOCIETA’ ITALIANA Il ’68 italiano è stato molto diverso da quello europeo e mondiale: l’originalità fu dovuta da quello che, all’epoca, con una certa enfasi abbiamo definito come l’incontro tra operai e studenti “uniti nella lotta” che in quel tempo aveva portato all’apertura di un vero e proprio ciclo politico prolungato nel tempo. In questa

Continua a leggere

L’età dell’oro

Il 30 novembre 1930 irrompe «L’âge d’or» di Luis Buñuel e Salvador Dalì, facendo tremare i benpensanti. Lo racconta Fabio Troncarelli Il 30 novembe 1930 fu proiettato per la prima volta Parigi L’âge d’or (L’età dell’oro) di Luis Buñuel e Salvador Dalì. Il titolo, ironico, allude all’età terribile in cui tutti sono costretti a vivere nel mondo moderno, che non

Continua a leggere
1 2 3 197