11 (ec)citazioni dal New Kamasutra di Corrado Levi

di Sandro Sardella  

1 – Il New Kamasutra appare alla fine di quel lungo periodo in cui tutti e ovunque, in modalità differenti, cercavano e speravano di cambiare il mondo. Questo libro ne fu parte. …  (pag. 11 –INTRODUZIONE DELL’AUTORE)

2 – l’obiezione, il saltare di lato, la gaia diffidenza, il piacere della beffa, sono segni di salute: tutto ciò che è assoluto appartiene alla patologia  (Nietzsche) (pag.13 – REFERENZE)

 

3 – non si voltava neanche a vedere chi era, l’ho scopato anch’io, il mio amore, senza farmi riconoscere. … l’Inferno di Dante e il Trionfo della morte del cimitero di

Pisa, a paragone del Mine Shaft, è roba da educande. … (pag. 29, pag. 37 – IL MINE SHAFT A NEW YORK)

4 – PITTURA VENETA     (pag. 55)

preferisci le mutande Verdi come la speranza o preferisci le mutande gialle come le primule?

preferisci le mutande bianche come l’anima di una bambina

o preferisci le mutande nere come quelle di un assassino?

preferisci le mutande viola come un paramento

o preferisci le mutande arancioni come i cachi?

preferisci le mutande azzurre come il petto di un pappagallo

o preferisci le mutande rosse come le fiamme di Belzebù?

 

5 –  ancora un libro? : POSIZIONI E AFFETTI  (pag. 83)

 

6 –  il mio Master di architettura mi diceva: senza vincoli non riesco a progettare        (pag. 85)

 

7 – da quando vivo il mio sadismo come piacere non devo più usare la tenerezza per farmelo perdonare, da quando vivo il mio masochismo come piacere non devo implorare la tenerezza per perdonarmelo … (pag. 89)

 

8 – in alcune parti questo scritto sopravanza le esperienze, in altre ne sta subito o molto dietro. nel primo caso sento  come problema ciò che vivo, nel secondo caso è un problema lo scritto. io sono in mezzo. (carmina non dant panem) (-il linguaggio è strutturato come l’inconscio- : J. Lacan) (le penne e il mondo corrono più veloci di me).

però, qualche volta, cazzi.

 

adoro Van Gogh, lo sbilanciamento; Vermeer, la durata emotiva, la mia contraddizione?; Vivaldi, checca rossa sfrenata isterica, le scintille. … (pag. 91)

 

9 – lo humour? la sua funzione conoscitiva e liberatoria a un tempo: costituisce una scarica concentrata di distacco alla tensione emotiva ancorata alle strutture della sicurezza (ruoli, istituzioni, potere), producendo una sorta di ebrezza, ancora un piacere, nel disancoramento del nostro vecchio, che rimane per un istante nudo e riconosciuto, qualunque critica o analisi, per quanto profonda, non produce questa

apertura conoscitiva della superficie.  … (pag. 95)

 

10 – vado

– vengo        (pag. 99)

 

11 – Ristampare oggi questo forte libro, uscito nel 1979, epoca forte, mi dà l’occasione di riconsiderare ciò che in  esso è caduco e ciò che è valido. … … Questo libro, nato dal mio incontro coi gruppi sadomasochistici in USA, voleva riportare l’attenzione al corpo, luogo principale dell’esperienza omosessuale. … … ho cercato di analizzare i miei incontri e rapporti gay  .. moti della psiche, sentimenti,

emozioni, desideri e considerazioni, .. una educazione sentimentale coinvolgente insieme corpo e psiche. … Un altro punto ancora oggi valido sta nel linguaggio usato e inventato: c’era allora la convinzione, e l’ho ancora, che il  linguaggio è essenziale al rinnovamento personale e sociale: trovare le parole e i modi per traghettare verso il nuovo. .. (pag.11, pag.12, INTRODUZIONE DELL’AUTORE)

 

PS: con uno scritto di Luisa Muraro e una postfazione di

Paolo Rumi – in copertina Jean Carrau, «Titi le tenor»

 

PPS: Corrado Levi – NEW KAMASUTRA  didattica

sadomasochistica – ES edizioni – MI – 2013 – E. 12

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.