Afriche e stragi, Thailandia e lieto fine

di Chief Joseph (*)

«Nel Sud Sudan, in Sudan in Somalia sono in atto guerre civili che hanno causato centinaia di migliaia di morti e milioni di persone in fuga; nessuno parla del Ciad e del Mali, dove i potenti gruppi jihadisti potrebbero costituire un nuovo Califfato nell’Africa Nera; nessuno parla di trenta milioni di africani a rischio fame; un cappa di omertà copre quello che avviene in Congo, da dove arrivano i nostri materiali più preziosi; ,nessuno parla… Questi sono silenzi inaccettabili». padre Alex Zanotelli

(*) Chief Joseph (1840-1904) è stato una guida (militare e spirituale) dei Nasi Forati, un popolo nativo americano. Si chiamava in realtà Hinmaton Yalaktit, che in lingua niimiipuutímt significa Tuono che rotola dalla montagna.

 

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.