Argentina: preoccupazione per la salute di Raúl Noro

Peggiorano le condizioni di salute del marito di Milagro Sala a causa della persecuzione giudiziaria nei confronti della moglie.

redazione italiana di Pressenza

 

Il quadro clinico di Raúl Noro, marito di Milagro Sala, è da alcune settimane in peggioramento, attribuito, dal Comitato per la Difesa di Milagro Sala, al persistere degli arresti domiciliari della dirigente sociale nella casa a cui è stata assegnata; questa casa non è il suo domicilio abituale ed è, per di più, a 40 km dal centro di San Salvador de Jujuy e quindi lontana da ogni presidio medico della città.

In questo senso il Comitato richiede una volta di più “il compimento delle condizioni richieste dalla Corte Interamericana dei Diritti Umani e dal massimo organo di giustizia nazionale che si effettuino gli arresti domiciliari nel quartiere di Cuyaya a San Salvador”, cioè nella residenza effettiva di Milagro Sala, dove viveva con Raúl e i suoi numerosi figli, sia naturali che adottati.

Raúl Noro è un militante umanista da quando era ragazzo ed è stato uno dei primi seguaci di Silo, fondatore dell’Umanesimo Universalista) nella regione di Jujuy; sposato con Milagro Sala da decenni con una bellissima cerimonia tradizionale è uno dei fondatori dell’associazione di quartiere Tupac Amaru di cui è uno degli ispiratori ideologici; è inoltre un giornalista, scrittore e poeta.

NOTA

Milagro Sala è la prima prigioniera politica del presidente argentino Mauricio Macri (e del governatore di Jujuy Gerardo Morales). Nei suoi confronti è stata condotta una campagna persecutoria e diffamatoria in quanto leader dell’associazione Tupac Amaru, vicina al kirchnerismo e impegnata a fianco degli emarginati e delle organizzazioni popolari.

Più volte ci siamo occupati della sua storia in Bottega.

Ecco gli ultimi articoli:

 

Il Movimento Umanista è un’organizzazione internazionale volontaria che, tramite lo strumento della nonviolenza attiva e della non discriminazione, promuove lo sviluppo umano in senso sociale e personale. Non è un’istituzione e non ha uffici in nessuna parte del mondo. Nasce in Argentina nel 1969 prendendo ispirazione dall’ideologia che si riferisce al Nuovo Umanesimo o Umanesimo Universalista del suo fondatore Mario Rodríguez Cobos, conosciuto sotto lo pseudonimo letterario di “Silo”.

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.