Esercizi per un manifesto poetico

Esercizi per un manifesto poetico

Collettivo Mine

Il collettivo è composto da due danzatrici e tre danzatori vestiti di bianco ma ognuno con il suo stile. Iniziano da un movimento semplice, un passo eseguito spostandosi da un piede all’altro, da un lato all’altro. Sembrano in formazione, seguendo un disegno che definisce lo spazio entro il quale saltellano con costanza e determinazione. La performance cresce in ampiezza e vigore, come un respiro che diventa sempre più profondo, scandendo però costantemente lo stesso passo, quasi un moto perpetuo.

Il movimento finora si è sviluppato lungo linee orizzontali e verticali, finché i performer si concedono la possibilità di rompere le righe e dirigersi in ogni direzione. A questo punto accelerano il ritmo, sperimentando variazioni sul tema ma mantenendo intatta la compostezza, uno straordinario aplomb. Così assistiamo a una sinfonia del bianco, della purezza, del rigore di un movimento rimasto sempre fedele a se stesso in un elegante e splendido esempio di danza minimalista.

Susanna Sinigaglia

https://triennale.org/eventi/esercizi-per-un-manifesto-poetico

Susanna Sinigaglia
Non mi piace molto parlare in prima persona; dire “io sono”, “io faccio” questo e quello ecc. ma per accontentare gli amici-compagni della Bottega, mi piego.
Quindi , sono nata ad Ancona e amo il mare ma sto a Milano da tutta una vita e non so se abiterei da qualsiasi altra parte. M’impegno su vari fronti (la questione Israele-Palestina con tutte le sue ricadute, ma anche per la difesa dell’ambiente); lavoro da anni a un progetto di scrittura e a uno artistico con successi alterni. È la passione per la ricerca che ha nutrito i miei progetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.