Ecuador: il fallimento della militarizzazione

La strategia repressiva di Noboa non è servita a fermare la violenza dei cartelli della droga. La criminalità organizzata, nonostante i numerosi arresti dell’ultimo periodo, si è impadronita del paese sfruttando le politiche neoliberiste da cui è derivata la crescita di imprese offshore e delle attività di riciclaggio di denaro sporco che le hanno permesso di ramificarsi tra le istituzioni.

Continua a leggere

La violenza delle istituzioni nel campo rom di Giugliano

Pagano le vittime di Emma Ferulano (*) Non è cosa semplice interrompere la fornitura dell’acqua pubblica, che sgorga dalla terra, soprattutto in una terra che serve ancora alla coltivazione dei campi. Ci vuole una certa organizzazione. Chi a Giugliano ha assistito imperturbabile alla scena ci ha raccontato che l’operazione di avvitamento e chiusura del bocchettone dell’acqua è stata infatti piuttosto

Continua a leggere

Tutte le guerre sono combattute per denaro

articoli, video, disegni di Elena Basile, Nicolai Lilin, Paolo Selmi, Fabrizio Poggi, Giuseppe Masala, Piero Pagliani, Fabio Mini, Francesco Corrado, Marinella Mondaini, Alastair Crooke, Guido Viale, Davide Malacaria, Alex Zanotelli, Giuliano Marrucci, Sascha Picciotto, Stefano Orsi, Fernando Moragón, Jesús López Almejo, Jorge Cachinero, Antonio Alonso Marcos, George Grosz, Christopher-R.-W.-Nevison, Douglas McGregor, Domenico Gallo, Alfred de Zayas, Pasquale Pugliese. Christopher-Richard-Wynne-Nevinson-Sentieri-di-gloria-1917  

Continua a leggere

Cosa stanno negoziando Ue e Tunisia ?

Sembra in dirittura d’arrivo il memorandum  di intesa fra Tunisia e Unione Europea, con l’arrivo a Tunisi di Ursula von der Leyen, del premier olandese Mark Rutte assieme a Giorgia Meloni. I termini dello scambio sono chiari: il salvataggio dal tracollo economico di un paese sull’orlo della bancarotta in cambio di forniture energetiche (green ?) e la militarizzazione del Mediterraneo

Continua a leggere
1 2 3 7