Il caso del Floyd brasiliano

Il 27 maggio scorso Genivaldo de Jesus Santos è stato asfissiato da gas lacrimogeni e spray al peperoncino nel portabagagli di un’auto della Polizia stradale federale (Prf) a Umbaúba, nello stato di Sergipe, dopo esser stato fermato perché guidava una moto senza casco. L’opinione del docente universitario Alessandro Peregalli e l’articolo di Glória Paiva sul quotidiano Il Manifesto.

Continua a leggere

El Salvador: il sangue delle vittime non è una farsa

Il 16 gennaio 2022 ricorrono i 30 anni dagli accordi di pace tra il governo e la guerriglia del Frente Farabundo Martí para la Liberación Nacional, ma il presidente del paese, Nayib Bukele, li ha sempre disconosciuti e, compiendo un’operazione all’insegna del peggior revisionismo storico, li ha ridotti ad un patto tra corrotti, Arena e Fmln, mettendo sullo stesso piano

Continua a leggere

Messa in scena della normalità e paura di …

… di trovarsi fuori posto di Luisa Muraro (a cura di Gianluca Ricciato) LA MESSA IN SCENA DELLA NORMALITA’ «Secondo alcuni studiosi, il linguaggio scientifico sarebbe una buona approssimazione del linguaggio non retoricamente elaborato. A ciò si potrebbe opporre che il discorso scientifico, almeno in alcuni suoi passaggi decisivi, fa delle operazioni che sono di carattere squisitamente retorico (*). Si capisce tuttavia

Continua a leggere

Cuba: Stati Uniti e destre cavalcano le proteste

La “sollevazione” contro il governo rappresenta l’attuale esasperazione della popolazione cubana: la situazione economica, sanitaria e alimentare resta difficile e le fake news hanno il sopravvento. Fanno discutere le modalità di intervento della polizia, ma per i movimenti sociali di Cile e Colombia, dove Esmad e carabineros sono in piazza quasi quotidianamente e sparano senza alcun problema, non si è

Continua a leggere
1 2 3 18