Colombia: cambiamento o status quo?

Oggi, 19 giugno, ballottaggio fra Gustavo Petro e Rodolfo Hernández. Da una parte la visione di uno Stato progressista, dall’altro quella di un Paese che è sempre stato amministrato da un’oligarchia senza scrupoli. Petro e Francia Márquez, costretti a fare i conti con la guerra sporca delle destre, rappresentano il vero cambiamento di una Colombia stremata da violenza e disuguaglianze

Continua a leggere

Colombia: la guerra sporca contro Gustavo Petro

L’ex sindaco di Bogotà, leader della coalizione di sinistra del Pacto Histórico, costretto ad annullare per alcuni giorni la sua campagna elettorale a seguito delle minacce di attentato da parte dei paramilitari. La destra duqueuribista alza la tensione per evitare ciò che preannunciano i sondaggi, ossia la vittoria di Petro nelle presidenziali del prossimo 29 maggio. di David Lifodi

Continua a leggere

Colombia: militarizzazione e controllo sociale

Spacciate come opportunità di sviluppo, rilancio dell’economia e controllo della criminalità, le “Zonas Estratégicas de Intervención Integral” servono soltanto per aumentare la presenza militare dello stato nelle zone indigene e contadine del paese e permettere alle multinazionali di sfruttare le risorse naturali al riparo da occhi indiscreti. di David Lifodi

Continua a leggere
1 2 3 4